Département fédéral des finances

TTPCP: Tassazione funziona meglio di quanto ci si aspettava

    Berna (ots) - Dopo la buona partenza del 2.1.2001, la dogana può anche presentare un buon bilancio semestrale. La riscossione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni concernente gli autocarri svizzeri ed esteri d'un peso superiore a 3,5 tonnellate è un'operazione riuscita. Nonostante le cupe previsioni, grazie alle tecnologie di punta e all'informatica la TTPCP non ha affatto occasionato la formazione di colonne. Certi problemi inerenti alla fatturazione sono però ancora irrisolti. Le cifre relative al varo della TTPCP e quelle del primo semestre 2001 sono eloquenti: più di 52'000 autocarri sono stati equipaggiati con un apparecchio di rilevazione e circa 160'000 autocarri esteri sono stati registrati e equipaggiati con carte chip. Per quanto concerne l'asse nord/sud, a Basilea/Weil-Autostrada e a Chiasso sono state sbrigate le formalità per 650'000 autocarri e a Basilea/St.Louis quelle per 300'000 automezzi.

    La soluzione computerizzata è soddisfacente

    Al confine, i vettori esteri possono far capo presso 100 valichi a dei cosiddetti terminali TTPCP (apparecchi automatici) che funzionano quasi senza intoppi. Tali apparecchi permettono agli autisti di sbrigare celermente le formalità. Ciò è segnatamente il caso per coloro che pagano la tassa senza numerario (p.es. con una carta-carburante o mediante un conto speciale). Gli autisti esteri si sono familiarizzati con la nuova tassa. Anche a giudizio dell'ASTAG e dell'Associazione degli spedizionieri, le colonne che si formano sull'asse nord/sud non sono imputabili alla riscossione della TTPCP. La maggior parte degli automezzi esteri è ora registrata nel sistema informatico TTPCP. Nei primi sei mesi, i contingenti per i veicoli esteri (40 tonnellate e corse a vuoto o con carico leggero) sono stati utilizzati in proporzione inferiore a quanto previsto.

    Apparecchi di rilevazione - una soluzione pratica

    Le operazioni di equipaggiamento degli autocarri svizzeri con apparecchi di rilevazione sono terminate7. Quest'ultimi funzionano in modo affidabile e la quota delle riparazioni è esigua. Sinora, i detentori di veicoli esteri non hanno optato troppo frequentemente per l'apparecchio di rilevazione, dato che per loro l'alternativa costituita dal terminale TTPCP è assai comoda. Nei prossimi tempi si esaminerà come indurre maggiormente i detentori di veicoli esteri a scegliere la soluzione dell'apparecchio di rilevazione. L'apparecchio di rilevazione sveltirebbe sensibilmente la procedura soprattutto se vengono effettuate frequenti corse a vuoto. La dogana aveva promesso di trovare - d'intesa con gli imprenditori interessati e l'economia - delle soluzioni innovative per la trasposizione efficace e non burocratica della tassa sul traffico pesante.

    La fatturazione - una faccenda ancora in sospeso

    Con un ritardo di oltre due mesi, a fine maggio sono state inviate le fatture concernenti il mese di gennaio. Le agevolazioni per i trasporti di bestiame e di latte, le restituzioni per i trasporti di legname nonché le agevolazioni per le corse a vuoto e quelle con carico leggero poterono essere contemplate, ma non le restituzioni concernenti il traffico combinato non accompagnato (TCNA).

    Le restituzioni TCNA sono state computate sulle fatture del mese di febbraio. I ritardi nella fatturazione sono essenzialmente dovuti a due motivi:

    - impiego esclusivo dei mezzi per concretizzare la fase
        iniziale e realizzare i programmi EED necessari, e
    - registrazione e appuramento (norme di emissione,
        riconsiderazione dei pesi dei veicoli, indirizzi dei detentori
        di veicoli) dei dati di base approntati dagli uffici della  
        circolazione.

    Il ritardo nella fatturazione verrà colmato nel corso dell'anno. È prevista l'adozione di un ritmo di fatturazione trisettimanale.

    Ambito relativo al bilancio

    Le tasse già incassate (veicoli esteri) nonché gli importi della fatturazione concernente i veicoli equipaggiati con apparecchi di rilevazione (essenzialmente svizzeri) lasciano supporre che gli introiti preventivati di 700 milioni di franchi siano raggiunti. Considerati la data di scadenza legale e il termine di pagamento, i conti 2001 comprenderanno solo gli introiti corrispondenti a otto mesi.

    Cifre concernenti la TTPCP (stato: 30 giugno 2001)

    Apparecchi di rilevazione
    - veicoli svizzeri              51'930 pezzi
    - veicoli esteri                      953 pezzi

    Veicoli esteri:
    - registrati (dati di base)              158'487 veicoli
    - entrate preso i terminali TTPCP  1'087950 veicoli
    - contingenti di 40 tonnellate          40'587 autorizzazioni
    - contingenti per corse a vuoto
        o con carico leggero                        44'865 autorizzazioni

    Introiti:
    - veicoli esteri                                    91,4 milioni di fr.sv.
        (gennaio - giugno 2001)
    - veicoli svizzeri (fatturati)            101,9 milioni di fr.sv.
        (gennaio e febbraio 2001)

ots Originaltext: DFF
Internet: www.newsaktuell.ch

Contact:
Apparecchi di rilevazione / Conrad Schranz
tecnica dei veicoli, Capo della sezione TTPCP 1,
tel. +41 31 322 66 91
Sistema informatico / Fredi Schädeli
Fatturazione Capo della sezione TTPCP 3, tel. +41 31 322 67 55
Uffici doganali / Hans-Peter Wirth
questioni generali Capo della sezione TTPCP 2, tel. +41 31 323 42 08

Dipartimento federale delle finanze DFF
Comunicazione
CH-3003 Berna
Tel. +41 (0)31 322 60 33
Fax +41 (0)31 323 38 52
E-mail: info@gs-efd.admin.ch
Internet: http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Département fédéral des finances

Ces informations peuvent également vous intéresser: