Département fédéral des finances

La maggioranza del personale federale è soddisfatta

Berna (ots) - Sei persone su dieci sono veramente soddisfatte della loro situazione lavorativa presso la Confederazione, come risulta da un vasto sondaggio effettuato nell'Amministrazione generale della Confederazione. I risultati evidenziano inoltre che i collaboratori insoddisfatti sono comunque intenzionati e disposti a migliorare e modificare la situazione al posto di lavoro. Nel corso dell'autunno del 2000 presso il personale dell'Amministrazione generale della Confederazione è stato effettuato un sondaggio scritto. Circa 34'000 persone sono state consultate dall'Ufficio federale del personale (UFPER) riguardo alla loro soddisfazione sul lavoro. Il sondaggio è stato condotto dall'UFPER in collaborazione con un istituto demoscopico. Scopo dell'inchiesta era di approfondire le conoscenze attuali scaturite da precedenti inchieste e di ricercare le cause effettive delle insoddisfazioni. Dopo analisi mirate, le informazioni devono confluire nella politica del personale. In considerazione della lunghezza del questionario e del considerevole numero di interpellati, l'elevata percentuale delle persone che hanno risposto (44%) testimonia dell'interesse e del loro impegno. I primi risultati evidenziano che gli impiegati sono come sempre soddisfatti dei tradizionali punti di forza del datore di lavoro Confederazione. Come nel 1996 gli aspetti orario di lavoro, collaborazione, contenuti del lavoro e posto di lavoro ricevono una buona valutazione. Per contro, la sicurezza materiale, il carico di lavoro, la conduzione e le prospettive di sviluppo soddisfano di meno gli impiegati federali. Risultati in breve L'aspetto "Soddisfazione globale per l'Amministrazione generale della Confederazione" riceve la nota 4,3. Rispetto ai risultati del precedente sondaggio del 1996 (nota 4,4) si constata un lieve regresso della soddisfazione. Le trasformazioni e le riorganizzazioni degli scorsi anni hanno evidentemente lasciato dei segni. L'economia privata registra attualmente valori attorno al 4,5, con leggera tendenza al rialzo. Complessivamente il 61 per cento degli interpellati è "veramente" soddisfatto con la situazione lavorativa nell'Amministrazione generale della Confederazione. Queste persone non sono solo soddisfatte bens" anche motivate per continuare la collaborazione. Anche se il 19 per cento degli interpellati è insoddisfatto, rimane comunque costruttivo e motivato. Non è rassegnato, crede nei miglioramenti ed è pronto a impegnarsi. I rimanenti collaboratori si suddividono in "insoddisfatti cronici" e "soddisfatti con rassegnazione". In caso di processi di trasformazione gli "insoddisfatti cronici" sono poco attivi. Anche la motivazione e le prestazioni sono contenute. Le persone "soddisfatte con rassegnazione" sembrano esternamente soddisfatte, ma sono profondamente rassegnate. Prosecuzione dei lavori I dati verranno ulteriormente analizzati affinché si possano identificare nei dettagli i settori che necessitano di interventi. I settori che evidenziano un forte potenziale di miglioramento e che hanno considerevoli ripercussioni sulla soddisfazione sul lavoro, devono essere trattati prioritariamente. Il personale dell'Amministrazione federale e le associazioni del personale sono già stati informati sulla soddisfazione globale nell'Amministrazione generale della Confederazione. I dipartimenti e gli Uffici federali hanno ricevuto le valutazioni che li concernono. Essi potranno quindi determinare la necessità d'intervento e adottare misure in modo puntuale. ots Originaltext: DFF Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Daniela Gilgen Bucher, responsabile del progetto "Inchiesta sul personale", Ufficio federale del personale, tel. +41 31 324 86 14 Markus Heuberger, Responsabile prodotti Budgeting/Reporting, Ufficio federale del personale, tel. +41 31 322 62 52 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna Tel. +41 31 322 60 33 Fax +41 31 323 38 52 E-mail: info@gs-efd.admin.ch Internet: http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: