Département fédéral des finances

La nuova legge federale sulle dogane si adegua al diritto UE

    Berna (ots) - La legge federale sulle dogane del 1° ottobre 1925 dev'essere totalmente riveduta. Ieri il Consiglio federale ha autorizzato il Dipartimento federale delle finanze (DFF) di aprire la procedura di consultazione sull'avamprogetto della nuova legge sulle dogane. Esso tiene conto dei cambiamenti delle condizioni quadro economiche, sociali e giuridiche avvenuti negli ultimi 75 anni e si adegua al diritto doganale dell'Unione europea (UE).

    Anche senza far parte della Comunità europea, in qualità di Paese situato al centro del mercato interno dell'UE, la Svizzera è costretta, nell'interesse dell'economia e del turismo, a gestire il traffico delle persone e delle merci commerciabili secondo lo stesso regime giuridico dell'UE. In tal modo non vengono trascurate le esigenze legittime in materia di protezione del confine del nostro Paese.

    Per quanto concerne la struttura, la sistematica e i concetti, l'avamprogetto si avvicina notevolmente al codice doganale (diritto doganale) della Comunità europea e prevede segnatamente gli stessi regimi doganali. L'ampia concordanza comporta semplificazioni nel traffico transfrontaliero delle merci commerciabili e giova quindi soprattutto all'economia. L'avamprogetto contiene inoltre migliori basi legali per il Corpo delle guardie di confine che, attraverso la sua attività, fornisce già oggi un notevole contributo alla sicurezza interna della Svizzera nonché per importanti semplificazioni procedurali e per l'assistenza amministrativa in materia doganale.

    La vigente legge federale sulle dogane è stata promulgata dall'Assemblea federale il 1° ottobre 1925. Dal 1925 la situazione effettiva è tuttavia cambiata notevolmente. Il tenore - spesso dettagliato e formalistico - del diritto doganale vigente non consente più all'amministrazione delle dogane di eseguire tempestivamente i suoi compiti attuali. Manca ad esempio la competenza di rendere obbligatorio lo sdoganamento elettronico, ammesso sulla base di Accordi.

    La procedura di consultazione dura sino al 31 luglio 2001.

ots Originaltext: DFF
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Heinz Schreier, capoprogetto per la revisione della legge
federale sulle dogane,
tel. +41 31 322 66 01
Hans Georg Nussbaum, capo del Servizio giuridico,
tel. +41 31 322 65 88
Hermann Kästli, vicedirettore, capo della Divisione
principale Diritto e tributi,
tel. +41 31 322 65 03

Dipartimento federale delle finanze DFF
Comunicazione
CH-3003 Berna
Tel.: ++41 (0)31 322 60 33
Fax: ++41 (0)31 323 38 52
e-mail: info@gs-efd.admin.ch
Internet: http://www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Département fédéral des finances

Ces informations peuvent également vous intéresser: