Dép. fédéral de justice et police

Costruzione del primo centro di cooperazione in materia di polizia e doganale

Berna/Ginevra (ots) - Il centro di cooperazione in materia di polizia e doganale franco-svizzero (centro comune) sito a Ginevra entra in servizio per inizio del secondo semestre 2002. La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold e il ministro dell'Interno francese Daniel Vaillant hanno firmato oggi a Ginevra il relativo protocollo. La costruzione del centro è una tappa decisiva nella cooperazione tra i due Paesi. La collaborazione internazionale nella lotta contro la criminalità assume viepiú importanza e un tale passo permette di rispondere alle sfide che si pongono in questo ambito. Il centro è parte della strategia del Consiglio federale volta a utilizzare tutte le possibilità a disposizione per aumentare la sicurezza. È prevista la costruzione di un secondo centro con l'Italia. Eccellente collaborazione Durante l'incontro, i due ministri si sono dichiarati soddisfatti dell'entrata in funzione del centro che avverrà nel corso di quest'anno e dell'eccellente collaborazione tra i due Paesi, sottolineando parimenti la loro volontà di rafforzare ulteriormente la collaborazione. I due ministri hanno inoltre discusso la questione della participazione deIla Svizzera a Schengen, alla quale la Francia è favorevole. Schengen e Dublino completerebbero il dispositivo di lotta contro la criminalità organizzata e la migrazione illegale. Dopo la firma del protocollo complementare all'Accordo di cooperazione transfrontaliera in materia giudiziaria, di polizia e doganale, i due ministri si sono recati sul sito del futuro centro comune che sorgerà sul sedime dell'aeroporto di Ginevra-Cointrin, avviandone ufficialmente la costruzione. Funzione del centro Il centro sarà operativo nel corso di quest'anno. Vi lavoreranno all'incirca 40 funzionari di polizia e delle dogane della Svizzera e della Francia. Mediante il centro sarà possibile raggiungere un alto livello di cooperazione con la Francia e favorire uno scambio d'informazioni efficace tra tutti i servizi interessati sul piano nazionale e assicurare il sostegno necessario per lo svolgimento di osservazioni o di perseguimenti transfrontalieri. Il centro comune si occuperà parimenti del disbrigo amministrativo delle procedure ordinarie di riammissione tra la Svizzera e la Francia. Assicurerà inoltre il contatto tra le autorità giudiziarie, di polizia e doganali, favorendone nel contempo gli incontri. La signora Ruth Metzler-Arnold ha in tale occasione ribadito l'importanza della collaborazione internazionale nella lotta contro la criminalità. ots Originaltext: DFGP Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Servizio d'informazione DFGP Tel. +41/31/323'51'29

Ces informations peuvent également vous intéresser: