Dép. fédéral de justice et police

Nuovo registro per controllo stranieri e asilanti

Il Consiglio federale dà avvio alla procedura di consultazione

    Berna (ots) - Venerdì, il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione riguardante il progetto di legge sul trattamento dei dati del settore degli stranieri e dell'asilo in un sistema d'informazione. Mediante tale avamprogetto si intende istituire la base legale necessaria al nuovo sistema "Stranieri 2000". La consultazione si concluderà il 31 dicembre 2001.

    L'Ufficio federale degli stranieri (UFDS) e l'Ufficio federale dei rifugiati (UFR), a sostegno delle loro procedure più importanti, si avvalgono di sistemi informatici che nel corso degli ultimi anni sono stati continuamente riorganizzati e sviluppati. Il registro centrale degli stranieri (RCS) è stato introdotto nel 1982, il sistema automatizzato di registrazione delle persone (AUPER) nel 1985. Entrambi i sistemi sono obsoleti e non sono all'altezza delle esigenze attuali né dal punto di vista tecnico, né da quello del diritto della protezione dei dati. Particolarmente insufficiente dal punto di vista della protezione dei dati è poi l'inadeguata differenziazione dei profili d'accesso.

    Negli ultimi anni, nonostante la chiara separazione di RCS e AUPER, per far fronte a nuove esigenze (rilascio di documenti, attuazione dell'obbligo di garanzia e di restituzione [SiRück], allestimento di statistiche) si è dovuto garantire con mezzi ausiliari un utilizzo comune dei dati. Ciò ha reso labili i confini tra i due sistà` accrescendo i problemi di natura tecnica e giuridica. Per tale motivo è stata proposta la creazione di un nuovo sistema per entrambi gli uffici. Il progetto, cui è stato dato il titolo provvisorio "Stranieri-2000", ha preso avvio il 9 novembre 1998 su mandato del Dipartimento federale di giustizia e HTTP/1.0

    Caratteristiche principali del progetto

    "Stranieri 2000" è un progetto EED che coinvolge diversi uffici e persegue gli obiettivi seguenti:

    - sostituire gli attuali sistemi RCS e AUPER con un nuovo sistema comune. Il nuovo sistema sarà strutturato in modo flessibile e modulare: taluni moduli concernono l'UFDS, altri l'UFR;

    - consentire l'allestimento di profili d'accesso specifici;

    - garantire il sostegno EED delle funzioni e delle attività principali assolte dalle autorità partecipanti al sistema per tutto l'arco di tempo che si estende dall'entrata dello straniero e la durata del suo soggiorno fino alla partenza dello stesso dalla Svizzera;

    - rilevare in modo esclusivo e uniforme i dati relativi all'identità delle persone registrate;

    - consentire analisi statistiche che soddisfino le molteplici esigenze.

    In "Stranieri 2000" saranno trattati dati personali degni di particolare protezione ai sensi della legge federale sulla protezione dei dati (RS 235.1). Nei lavori di progetto in corso si attribuisce notevole importanza al rispetto delle disposizioni in materia di pà` dei dati e di sicurezza HTTP/1.0

    Rientra in tale contesto la creazione di una base legale che disciplini la gestione, lo scopo, e l'utilizzazione del sistema. In tal senso, l'avamprogetto in questione intende fornire la necessaria base legale a "Stranieri 2000".

ots Originaltext: DFGP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Sig.ra Simone Bischoff, Ufficio federale dei rifugiati,
tel. +41 31/325 92 09

Claudio Hayoz, Ufficio federale degli stranieri,
tel. +41 31 325 95 31



Plus de communiques: Dép. fédéral de justice et police

Ces informations peuvent également vous intéresser: