Dép. fédéral de justice et police

L'ordinanza rivista sulle armi entra in vigore il 1. maggio

Il Consiglio federale ha deciso di rivedere anche la legge sulle armi

    Berna (ots) - Il Consiglio federale venerdì scorso ha deciso che l'ordinanza rivista sulle armi entrerà in vigore il 1. maggio 2001. L'ordinanza rielaborata sulle armi, gli accessori di armi e le munizioni regola in maniera nuova in particolare le disposizioni relative a coltelli e a pugnali. Inoltre si pongono le basi per la costituzione di una banca dati. Il Consiglio federale ha nel frattempo optato anche per la revisione della legge sulle armi.

    Il 1. gennaio 1999 è entrata in vigore la nuova legislazione sulle armi (legge e ordinanza). Le esperienze raccolte finora hanno dimostrato che nella legislazione erano presenti ancora punti oscuri, causa di difficoltà d'esecuzione a livello cantonale. Pertanto l'Ufficio federale di polizia (UFP) era stato incaricato della revisione dell'ordinanza sulle armi.

    La regolamentazione di coltelli e pugnali è stata oggetto della revisione e pertanto è stato inserito un nuovo articolo dove si definisce con chiarezza ai sensi della legge, che cosa si deve intendere per coltello e per pugnale. I coltelli in miniatura non ricadono più nella competenza della legislazione sulle armi. Per la sicurezza, nonostante questi cambiamenti, non si prevedono conseguenze negative.

    Nuova banca dati     Verrà costituita una banca dati concernente la revoca di autorizzazioni e il sequestro di armi. Se le autorità sono al corrente di quali autorizzazioni sono state revocate e se il sistema di consultazione è centralizzato, si può ostacolare con più efficacia l'abuso di armi. La gestione della banca dati spetterà all'ufficio centrale "Armi" presso l'UFP.

    L'ordinanza rivista, chiarendo le modalità per il rilascio dei permessi eccezionali cantonali, consentirà di uniformare le finora quanto mai differenziate prassi adottate in materia dai Cantoni.

    Nuove regole anche per le imitazioni di armi

    Dalla consultazione, indetta presso le varie cerchie interessate ed uffici federali, relativa alla revisione dell'ordinanza sulle armi, è emerso che detta revisione non può da sola sciogliere tutti i nodi. Il Consiglio federale ha per questo stabilito di rivedere anche la legge sulle armi.

    Principalmente si deve regolare il settore dei fac-simile di armi e delle armi ad aria compressa. Sono inoltre necessari adeguamenti per quanto riguarda le disposizioni sul commercio privato di armi. Il Dipartimento federale di giustizia e polizia elaborerà un messaggio per la revisione della legge sulle armi.


ots Originaltext: DFJP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Sig. Claude Mebes, capo dell'ufficio centrale Armi,
tel. +41 31 323 71 93



Plus de communiques: Dép. fédéral de justice et police

Ces informations peuvent également vous intéresser: