Département fédéral de l'intérieur

Nuovo articolo costituzionale sulle istituzioni universitarie: il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione e dà il via libera alla preparazione di un messaggio per il Parlamento

    Berna (ots) - Nell'ambito della procedura di consultazione relativa al progetto di legge per un nuovo articolo costituzionale sulle istituzioni universitarie sono state inoltrate oltre 60 prese di posizione. Gran parte delle cerchie consultate riconosce la necessità di una revisione della Costituzione per permettere una gestione coerente della politica delle istituzioni universitarie che consenta di fronteggiare le sfide poste dalla concorrenza internazionale e dall'economia del sapere. Il Consiglio federale ha preso conoscenza dei risultati della consultazione e dà il via libera alla redazione di un messaggio per il Parlamento da parte del Dipartimento federale dell'interno e del Dipartimento federale dell'economia.

    Nel corso della preparazione del messaggio, il progetto di articolo costituzionale sarà rivisto in stretta collaborazione con i principali partner (in particolare la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione CDPE) e verrà condotta una riflessione approfondita sui punti critici emersi nel corso della procedura di consultazione.

    Una revisione della Costituzione è ritenuta indispensabile, ma il progetto proposto non riscuote ancora il consenso di tutti: questo è quanto risulta con chiarezza dalla consultazione.

    Un gruppo di interpellati comprendente soprattutto i Cantoni universitari, il PPD e l'UDC sostiene un punto di vista federalista e rifiuta qualsiasi intervento della Confederazione in ambiti considerati di competenza esclusivamente cantonale. Contro questa posizione sono schierati il PS, i sindacati e un Cantone perché ritengono che solo la Confederazione sia in grado di creare le condizioni ottimali per affrontare le sfide cui sono confrontate le istituzioni universitarie. Adottando una posizione intermedia, numerosi Cantoni, considerato come acquisito il principio di una collaborazione contrattuale tra Cantoni e Confederazione, sarebbero disposti a determinate condizioni ad attribuire prerogative più importanti a quest'ultima. La Conferenza dei rettori delle università svizzere (CRUS) paventa un deficit democratico e con argomenti di diritto costituzionale domanda una ripartizione esplicita delle responsabilità tra Confederazione e Cantoni.

    Infine gli ambienti padronali e il PLR auspicano di attribuire con la Costituzione la direzione politico-strategica del sistema universitario a un consiglio di amministrazione composto di rappresentanti della Confederazione, dei Cantoni e di altri ambienti, tra cui quello economico.

    Nel gennaio 2003 il Consiglio federale dovrebbe sottoporre al Parlamento un messaggio concernente un nuovo articolo costituzionale sulle istituzioni universitarie.

ots Originaltext: DFI / DFE
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Beat Vonlanthen
Vicedirettore dell'Aggruppamento per la scienza e la ricerca
Tel. +41/31/322'82'11

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO
Servizio stampa e informazione

DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'ECONOMIA
Servizio stampa e informazione

Allegato:
Rapporto di consultazione (disponibile anche al sito www.gwf-gsr.ch)



Plus de communiques: Département fédéral de l'intérieur

Ces informations peuvent également vous intéresser: