Département fédéral de l'intérieur

Il Consiglio federale adotta il primo rapporto relativo alla Convenzione dell'ONU sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna

Berna (ots) - Il Consiglio federale ha adottato il primo rapporto all'attenzione dell'ONU sulla situazione delle donne in Svizzera dal punto di vista giuridico e nella realtà dei fatti. La completezza di questo rapporto ne fa uno strumento atto non solo ad avviare le discussioni con l'ONU ma anche un dibattito oggettivo in Svizzera sulle questioni della parità. Il rapporto sull'attuazione della Convenzione dell'ONU sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna costituisce la prima presentazione completa della situazione delle donne in Svizzera, sia dal punto di vista giuridico che nella realtà dei fatti. Seguendo le indicazioni della Convenzione, il rapporto tratta in modo particolare i seguenti temi: tratta delle donne / prostituzione, vita politica e pubblica, nazionalità, formazione, vita professionale, salute, donne in ambiente rurale e famiglia. Esso contiene inoltre una selezione di dati statistici che comparano la situazione delle donne e degli uomini negli ambiti della formazione, del lavoro e della politica. Dal rapporto emerge chiaramente come nel corso degli ultimi anni si siano verificati progressi nell'ambito della parità tra donna e uomo, soprattutto dal punto di vista giuridico. Certe disuguaglianze di trattamento ancora iscritte nelle leggi sono state soppresse o attenuate. Tuttavia, in numerosi ambiti si constatano ancora delle enormi differenze tra donne e uomini, come ad esempio nella formazione superiore, nella vita professionale, nella suddivisione del lavoro remunerato e non remunerato o ancora nella partecipazione al processo di adozione delle decisioni politiche. Fornendo una panoramica sulla situazione attuale, questo rapporto potrà servire da nuova base per un dialogo oggettivo sulle questioni della parità in Svizzera. Il rapporto è stato elaborato sotto la direzione dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo. Altri uffici e Cantoni hanno collaborato in modo decisivo, mentre altre cerchie interessate esterne all'amministrazione federale hanno avuto modo di esprimere le proprie opinioni nell'ambito di una procedura di consultazione. Con la ratifica nel 1997 della Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna, la Svizzera si è impegnata a sottoporre periodicamente al Comitato dell'ONU competente un rapporto sulla situazione in Svizzera. Entro qualche mese, il Comitato, composto da esperte e da esperti indipendenti, procederà all'esame critico del rapporto e lo discuterà con una delegazione svizzera. ots Originaltext: DFI Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Patricia Schulz Direttrice dell'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo Tel. +41/31/322'68'40 DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO Servizio stampa e informazioni Indicazione: Il rapporto sarà pubblicato a fine gennaio in versione cartacea e su internet. Il rapporto può essere ordinato presso l'Ufficio federale per l'uguaglianza fra donna e uomo (tel. +41/31/322'68'43, fax +41/31/322'92'81, e-mail ebg@ebg.admin.ch) o scaricato in formato pdf dal sito internet www.equality-office.ch.

Ces informations peuvent également vous intéresser: