Département fédéral de l'intérieur

Il Consiglio federale propone al Parlamento un pacchetto finanziario di 869 milioni di franchi al fine di contribuire all'integrazione europea della ricerca svizzera dal 2003 al 2006

Berna (ots) - La politica comune nell'ambito della ricerca e della tecnologia rappresenta un importante elemento d'integrazione nell'Unione europea, concretizzatosi nei programmi quadro di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione (PQRS). Per rinnovare l'impegno della Svizzera in questo importante settore il Consiglio federale ha trasmesso al Parlamento un messaggio relativo al finanziamento della partecipazione della Svizzera ai programmi di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione dell'Unione europea negli anni dal 2003 al 2006, per un credito complessivo di 869 milioni di franchi. Sin dal 1986 la Svizzera partecipa ai programmi europei secondo la formula "progetto per progetto". L'accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Svizzera e la Comunità europea fa parte dei sette accordi settoriali approvati dal Parlamento nel 1999 e votati dal popolo nel 2000. A partire dall'entrata in vigore, l'accordo garantisce la piena partecipazione della Svizzera al 5° programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (PQRS) dell'Unione europea. La piena partecipazione permette alla Svizzera un accesso completo alla principale piattaforma scientifica e tecnologica europea. L'accordo settoriale si applica sino alla conclusione del 5° programma quadro, alla fine del 2002. Quando venne negoziato l'accordo, il progetto del 6° PQRS non era ancora sufficientemente elaborato per essere integrato nel testo. Poiché la partecipazione della Svizzera è di comune interesse, le parti erano giunte alla disposizione secondo la quale ogni volta che le Comunità europee avessero adottato nuovi programmi quadro pluriennali di ricerca e sviluppo tecnologico, l'accordo avrebbe potuto essere rinnovato o nuovamente negoziato alle condizioni fissate di comune accordo. Nel messaggio appena trasmesso al Parlamento, il Consiglio federale chiede alle Camere di approvare un credito d'impegno di 869 milioni di franchi al fine di garantire la piena partecipazione al 6° PQRS negli anni dal 2003 al 2006. In cambio, la Svizzera partecipa ai costi del PQRS proporzionalmente al proprio PIL. Il contributo per i quattro anni ammonta a 835 milioni di franchi, cioè 210 milioni l'anno. Il credito d'impegno comprende inoltre un pacchetto di 34 milioni di franchi destinati alle misure d'accompagnamento e di preparazione a favore delle imprese e degli istituti di ricerca svizzeri. Queste misure sono state concepite per garantire una redditività adeguata sotto forma di progetti con partecipazione svizzera. Piena partecipazione dei ricercatori svizzeri La piena partecipazione al 6° PQRS permette ai ricercatori svizzeri una maggiore influenza e rafforza la presenza svizzera sul piano strategico. Scienziati svizzeri potranno sia dirigere progetti in veste di coordinatori, sia realizzare progetti di ricerca alle stesse condizioni dei loro colleghi europei. Inoltre la Svizzera ottiene il libero accesso a tutti i risultati dei progetti e delle azioni del 6° PQRS. Con la piena partecipazione al 6° PQRS, la ricerca svizzera può partecipare a tutti i progetti e a tutte le iniziative su scala internazionale, realizzando dunque una completa integrazione a tutte le azioni di ricerca dalle quali finora era esclusa o alle quali partecipava solo in margine. La piena partecipazione al 6° PQRS (2003-2006) intende raggiungere gli obiettivi seguenti: - integrare maggiormente la ricerca svizzera a livello europeo; - aumentare il numero di scienziati svizzeri che sono integratinelle migliori reti e partecipano ai progetti più interessanti del 6° PQRS ed includervi tutti i ricercatori attivi negli istituti pubblici e nelle imprese; - permettere ai ricercatori attivi in Svizzera di inserirsi in tutte le reti e in tutti i progetti del 6° PQRS a pari diritto con i colleghi europei; - favorire l'eccellenza in materia di ricerca e sviluppo tecnologico rafforzando i centri di competenza esistenti; - valorizzare e mettere in pratica i risultati di progetti di ricerca in Svizzera aumentando la partecipazione delle imprese svizzere, in particolare delle PMI; - intensificare la collaborazione scientifica delle scuole universitarie, dei centri di ricerca e delle imprese svizzere su scala europea. Partecipazione della Svizzera allo Spazio europeo della ricerca La piena partecipazione della Svizzera al 6° PQRS rappresenta una sfida strategica di primo piano di fronte ai progressi conseguiti sul piano della politica della ricerca in Europa agli inizi del 2000 e concretizzatisi con il solido impegno degli Stati membri a favore dello Spazio europeo della ricerca. Le varie iniziative avviate da allora dalla Commissione europea intendono integrare in modo migliore le differenti politiche nazionali di ricerca coinvolgendo gli istituti nazionali ed internazionali che sostengono attivamente la ricerca. Alcune delle misure raccomandate, in particolare l'appoggio coordinato ad infrastrutture internazionali, la promozione della mobilità dei ricercatori ed un maggior coordinamento dei vari programmi e delle differenti organizzazioni internazionali di ricerca trovano la loro realizzazione nel 6° PQRS. Allegati: - Message relatif au financement de la participation de la Suisse aux programmes de recherche, de développement technologique et de démonstration de l'Union européenne pour les années 2003 à 2006 - Faits et chiffres sur la participation des chercheurs suisses au programme-cadre de recherche de l'Union européenne ots Originaltext: DFI Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO, Servizio stampa ed informazione, Dr. Paul-Erich Zinsli, Direttore supplente, Ufficio federale dell'educazione e della scienza, tel. 031 322 96 53.

Ces informations peuvent également vous intéresser: