Département fédéral de l'intérieur

Agenzia spaziale europea ESA: Partecipazione della Svizzera alla riunione ministeriale del Consiglio dell'ESA, Edimburgo, 14-15 novembre 2001

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha deciso che la Svizzera parteciperà alla Conferenza ministeriale ESA che si terrà a Edimburgo. La delegazione svizzera sarà diretta dal Segretario di Stato Charles Kleiber, Direttore dell'Aggruppamento della scienza e della ricerca e comprenderà rappresentanti dei Dipartimenti federali dell'interno e degli affari esteri.

    La Svizzera riaffermerà a Edimburgo la propria volontà a cooperare all'approfondimento di un'Europa spaziale efficace e competitiva, a perseguire il suo impegno in programmi in corso e a contribuire all'attuazione di nuovi programmi, sia per garantire la partecipazione degli istituti universitari e dell'industria elvetici, sia per garantire la propria solidarietà nell'allestimento, gestione e utilizzazione di futuri sistemi europei di applicazioni.

    La riunione di Edimburgo dovrà infatti approvare l'attivazione di nuove tappe e di una serie di nuovi programmi. Il Programma europeo in scienze della vita e in scienze fisiche (ELIPS) contempla in particolare l'utilizzo dal 2005 in poi del laboratorio europeo della Stazione spaziale internazionale. Il Programma AURORA propone una strategia a lungo termine d'esplorazione robotica e umana del sistema solare. Nei settori dell'osservazione della Terra e della navigazione via satellite, si tratterrà, sulla base di una strategia comune dell'Agenzia e della Commissione dell'Unione europea, di dotare l'Europa di una capacità propria che le permetta di svolgere un ruolo maggiore nei futuri sistemi operativi mondiali, ad esempio di regolazione e di sicurezza del traffico aereo (GALILEO) e di gestione planetaria delle risorse, dell'ambiente e del clima (GMES). Riguardo ai programmi di vettori spaziali, si tratterrà in particolare di consolidare l'autonomia di accesso allo spazio conquistata dall'Europa, di rafforzare l'affidabilità e le prestazioni di ARIANE in un contesto concorrenziale più teso e di sviluppare nuove tecnologie dedicate ai futuri sistemi di trasporto spaziale.

    L'ESA, con il suo bilancio di 4,2 miliardi di franchi svizzeri, rimane la più importante organizzazione intergovernativa di ricerca e di sviluppo nel mondo. Essa gestisce per conto dei suoi 15 Stati membri programmi e attività nell'ambito scientifico e tecnologico, nonché delle applicazioni, dei trasporti spaziali e dell'infrastruttura orbitale. I suoi successi hanno permesso all'Europa di raggiungere una posizione importante a livello mondiale nel campo della tecnologia spazialeIl contributo svizzero (120.6 mio nel 2001) consente a gruppi di ricercatori di tutte le università e scuole politecniche di partecipare alle attività scientifiche dell'ESA. L'economia svizzera beneficia di contratti di sviluppo dell'Agenzia spaziale con un ammontare di oltre i 2/3 del contributo svizzero, favorendo così la competitività nazionale, la creazione di impieghi e la formazione in un settore di punta. Sul piano politico la Svizzera partecipa agli sviluppi di un settore strategico d'avanguardia della collaborazione europea.

ots Originaltext: DIPARTIMENTO FEDERALE DELL'INTERNO
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Ufficio delle questioni spaziali (SSO)
tel. +41 31 324 10 74



Plus de communiques: Département fédéral de l'intérieur

Ces informations peuvent également vous intéresser: