Département fédéral de l'intérieur

Il Cantone Ticino riconosciuto come cantone universitario

    Berna (ots) - Il Cantone Ticino riconosciuto come cantone universitario Il Consiglio federale ha deciso nella sua seduta odierna il riconoscimento dell'Università della Svizzera italiana (USI) come università avente diritto ai sussidi conformemente alla legge federale dell'8 ottobre 1999 sull'aiuto alle università (LAU). Dalla sua creazione nel 1996 l'USI era riconosciuta come istituto universitario avente diritto ai sussidi federali. Dopo una fase di attività di quattro anni le autorità del Cantone Ticino hanno chiesto il riconoscimento come cantone universitario. Sulla base dei risultati di una valutazione realizzata nel corso di quest'anno da esperti internazionali e secondo le raccomandazioni della Conferenza universitaria svizzera (CUS) e della Conferenza dei rettori delle università svizzere (CRUS), le autorità federali hanno concluso che l'Università della Svizzera italiana adempie le condizioni per il riconoscimento come università. Con questo riconoscimento il Cantone Ticino riceve lo statuto di cantone universitario, come i cantoni di Basilea, Berna, Friburgo, Ginevra, Neuchâtel, San Gallo, Vaud e Zurigo. L'USI è così integrata a pieno titolo nel sistema universitario svizzero e il Cantone Ticino partecipa attivamente alle decisioni degli organi della politica universitaria. Durante questa prima fase di attività l'USI ha dato prova di voler diventare parte integrante del sistema universitario contribuendo con il suo dinamismo e la sua modernità alla valorizzazione scientifica e culturale del paese. L'USI dispone di un profilo specifico caratterizzato da tre facoltà (Architettura, Scienze economiche, Scienze della comunicazione), le quali offrono una formazione completa e attività di ricerca di livello accademico. L'USI rappresenta così un elemento prezioso per la politica federale nell'ambito della formazione, della scienza e della ricerca, in particolare nei riguardi del pluralismo linguistico e culturale. L'USI occupa inoltre un posto particolare nello sviluppo delle relazioni internazionali e del potenziale di cooperazione transfrontaliera, nell'ambito di scambi e di collaborazioni con università straniere. Per quanto riguarda i sussidi federali versati conformemente alla legge federale sull'aiuto alle università, l'USI riceve, dal suo riconoscimento come istituto universitario, dei sussidi di base secondo i criteri di calcolo applicati alle altre università. Per i sussidi agli investimenti il tasso di finanziamento subirà un leggero aumento da 45% a 48%.

ots Originaltext: Dipartimento federale dell' interno Servizio stampa
ed informazione
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Signora Andrea Schenker-Wicki, Caposezione Affari universitari,
Ufficio federale dell'educazione e della scienza, tel. +41 31 322 97
72.



Plus de communiques: Département fédéral de l'intérieur

Ces informations peuvent également vous intéresser: