Département fédéral de l'intérieur

Adeguamento dell´ordinanza sull´assicurazione invalidità: maggior efficacia nell´integrazione degli invalidi nel mercato del lavoro / esperimenti pilota per uniformare gli accertamenti medici

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha deciso di modificare l´ordinanza sull´assicurazione invalidità (OAI). In futuro sarà possibile utilizzare sussidi per le spese d´esercizio dell´AI per sostenere posti di lavoro occupati da invalidi nei laboratori protettiche sono trasferiti nell´economia privata. La seconda novità riguarda la realizzazione di esperimenti pilota in relazione agli accertamenti medici degli uffici AI. Creando le basi legali necessarie sarà possibile sperimentare la riorganizzazione e la regionalizzazione dei servizi medici degli uffici AI. Le modifiche d´ordinanza entreranno in vigore il 1 gennaio 2001.

    Le nuove disposizioni d´ordinanza costituiscono la base per il finanziamento di posti di lavoro protetti nell´ambito dell´economia privata. In questo modo si vuole dare un ulteriore stimolo affinché gli invalidi possano essere integrati meglio e con maggior efficacia nel mercato del lavoro in generale. I laboratori devono essere incoraggiati a sfruttare al meglio gli strumenti già esistenti per l´integrazione professionale di persone invalide.

    Sussidi per le spese d´esercizio a favore di posti di lavoro occupati da invalidi al di fuori dei laboratori L´azienda che occuperà collaboratori invalidi stipulerà un contratto con il laboratorio in cui verrano definite le prestazioni che la persona invalida dovrà fornire e l´indennità corrispondente (salario a rendimento). L´azienda assegnerà tale indennità ai laboratori protetti che dal canto loro si impegneranno nella misura del possibile a mettere a disposizione il personale e a fornire ai collaboratori invalidi una (post)assistenza sul posto di lavoro di durata indeterminata. La persona invalida occupata esternamente avrà quale datore di lavoro il laboratorio e concluderà con quest´ultimo un contratto di lavoro basato sul diritto privato. Per l´organizzazione dei posti di lavoro esterni e per l´assistenza al lavoratore invalido sul posto di lavoro l´AI accorderà sussidi per le spese d´esercizio. Tali sussidi hanno un limite massimo e non possono superare la media di quelli accordati negli stessi laboratori per i posti interni. Non verranno accordati invece sussidi per la costruzione e per le attrezzature.

    Esperimenti pilota nell´ambito degli accertamenti medici Gli uffici AI dispongono attualmente di medici ingaggiati su base contrattuale. Essi si occupano dell´aspetto medico inerente l´esame di richieste di prestazioni. Agli uffici AI è espressamente vietato procedere ad accertamenti medici su assicurati. Essi si basano esclusivamente su rapporti medici basati su accertamenti svolti esternamente. Per quanto riguarda le prestazioni fornite dall´assicurazione diventa sempre più importante analizzare in modo approfondito le condizioni di diritto. Di conseguenza occorre urgentemente riorganizzare i servizi medici degli uffici AI e ampliarne le competenze. Nell´ambito della procedura di consultazione sulla 4a revisione AI il Consiglio federale ha proposto di creare servizi medici strutturati a livello regionale che fossero sottomessi direttamente alla sorveglianza specializzata dell´Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS). Questa misura dovrà permettere di valutare rapidamente le richieste di prestazioni, migliorando la qualità e assicurando a livello svizzero un trattamento più uniforme possibile. Prima di mettere in atto una ristrutturazione sarà necessario analizzare più da vicino l´organizzazione e il funzionamento di questi servizi e a questo scopo si prevedono progetti pilota ai quali diversi uffici AI partecipano volontariamente. Contrariamente alle attuali disposizioni applicate agli uffici AI, il personale medico che collaborerà nel quadro degli esperimenti pilota dell´UFAS potrà disporre delle competenze necessarie per effettuare accertamenti medici su assicurati. Questi progetti avranno una durata limite di tre anni.

    Allegato: - Ordinanza sull´assicurazione per l´invalidità (OAI) - Spiegazioni

    I comunicati stampa dell´UFAS ed ulteriori informazioni sono disponibili all´indirizzo Internet www.ufas.admin.ch

ots Originaltext: DIPARTIMENTO FEDERALE DELL´INTERNO
Internet: www.newsaktuell.ch

Rückfragen:
Adelaide Bigovic, Tel. +41 31 323 56 22, Divisione assicurazione
invalidità, Ufficio federale delle assicurazioni sociali



Plus de communiques: Département fédéral de l'intérieur

Ces informations peuvent également vous intéresser: