Auf die sanfte Tour!

Die Vereinten Nationen erklären 2017 zum Jahr des nachhaltigen Tourismus - Die Ferienregion TirolWest liegt dabei ...

Département fédéral de l'intérieur

(ots) In consultazione il disegno di legge sul trasferimento dei beni culturali

Berna (ots) - Il Consiglio federale ha autorizzato il Dipartimento federale dell'interno (DFI) a mettere in consultazione il disegno di legge federale sul trasferimento internazionale dei beni culturali presso i Cantoni, i partiti politici, il Tribunale federale e gli altri ambienti interessati. Questa nuova legge applica i vincoli e i provvedimenti previsti dalla Convenzione UNESCO 1970 concernente le misure da adottare per interdire e impedire l'illecita importazione, esportazione e trasferimento di proprietà dei beni culturali. La consultazione si concluderà il 31 gennaio 2001. L'emanazione di una legge specifica sul trasferimento dei beni culturali tiene in giusta considerazione l'importanza di conservare e trattare i beni culturali con la dovuta responsabilità ed etica. Il disegno di legge prevede disposizioni concernenti l'importazione e l'esportazione di beni culturali, il rimpatrio nel paese di origine di beni culturali illecitamente importati in Svizzera e il loro commercio. Inoltre contempla misure volte a migliorare la protezione del patrimonio culturale elvetico, a promuovere gli scambi internazionali di beni culturali e a tutelare meglio i beni culturali di altri paesi. Abbinando misure di limitazione del trasferimento illecito di beni culturali e di promozione del loro trasferimento lecito si viene incontro il più possibile alle esigenze disparate degli ambienti essenzialmente interessati. A differenza dei paesi limitrofi, a tutt'oggi la Svizzera non conosce, a livello federale, regolamentazioni specifiche concernenti il trattamento dei beni culturali mobili e tantomeno partecipa a strumenti internazionali volti a regolamentare il trasferimento dei beni culturali, con la conseguenza che il patrimonio culturale elvetico, ma anche quello di altri Stati, non risulta sufficientemente protetto da transazioni dannose o riprovevoli. Per questa ragione, nel 1993 il Consiglio federale mise in consultazione la ratifica della Convenzione UNESCO del 17 settembre 1970 concernente le misure da adottare per interdire e impedire l'illecita importazione, esportazione e trasferimento di proprietà dei beni culturali (Convenzione UNESCO 70). In quell'occasione una netta maggioranza dei partecipanti alla consultazione si disse favorevole ad una ratifica. Non trattandosi di una convenzione direttamente applicabile, la sua ratifica presuppone una legge di applicazione. Il disegno di legge federale sul trasferimento internazionale dei beni culturali (legge sul trasferimento dei beni culturali) rappresenta un tale strumento. La consultazione presso i Cantoni, i partiti politici, il Tribunale federale e gli altri ambienti interessati si concluderà il 31 gennaio 2001. ots Originaltext: Dipartimento federale dell'interno Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Dipartimento federale dell'interno, Servizio stampa e informazione, Andrea F.G. Raschèr, responsabile del Servizio trasferimento di beni culturali, Ufficio federale della cultura, tel. +41 31 322 86 08.

Ces informations peuvent également vous intéresser: