Dép. fédéral des affaires étrangères

Gli accordi bilaterali Svizzera - UE entrano in vigore il 1° giugno 2002

Berna (ots) - Gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l'Unione europea (UE) entreranno in vigore il 1° giugno 2002. La Commissione europea ha infatti approvato l'accordo sulla ricerca e il Segretariato del Consiglio dell'UE ha notificato oggi alla Svizzera la chiusura della procedura di ratifica. Da parte dell'UE, la ratifica dei sette accordi bilaterali, firmati nel 1999 con la Svizzera, ha necessitato di diverse tappe: approvazione del Parlamento europeo (avvenuta il 4 maggio 2000), approvazione dell'accordo sulla libera circolazione delle persone da parte dei 15 Stati membri (terminata a Natale del 2001), approvazione dei sette accordi da parte del Consiglio dell'UE (il 28 febbraio 2002) e approvazione della Commissione dell'UE - a nome della Comunità europea dell'energia atomica (EURATOM) - dell'accordo sulla ricerca (4 aprile 2002). Il popolo svizzero ha accettato in votazione i sette accordi bilaterali, il 21 maggio 2000, con il 67,2% di sì; la Svizzera li ha quindi ratificati il 16 ottobre 2000. Gli accordi bilaterali del 1999 approfondiscono le relazioni tra il nostro Paese e l'Unione europea e agevolano reciprocamente l'accesso ai mercati. Tali accordi coprono i sette settori seguenti: libera circolazione delle persone, trasporti terrestri, trasporti aerei, agricoltura, appalti pubblici, ostacoli tecnici al commercio e ricerca. N.B.: Il 31 maggio 2002, alle ore 10.30, al Politforum Käfigturm, a Berna, avrà luogo una conferenza stampa in merito all'entrata in vigore degli accordi bilaterali (seguirà un invito). ots Originaltext: DFAE Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: José Bessard tel. +41 31 322 26 40 Thomas Schwendimann tel. +41 31 323 26 14

Ces informations peuvent également vous intéresser: