Chancellerie fédérale ChF

In futuro: votazioni popolari federali si svolgeranno a date fisse

Il Consiglio federale rivede le ordinanze sui diritti politici

    Berna (ots) - In futuro non sarà più necessario fissare ogni anno le date per le votazioni popolari federali. D'ora in poi queste ultime si svolgeranno infatti a date fisse, secondo quanto stabilito dal Consiglio federale con una revisione dell'ordinanza sui diritti politici. Esso ha inoltre concesso agli Svizzeri all'estero aventi diritto di voto ulteriori facilitazioni per l'esercizio dei diritti politici.

    Con l'obiettivo di migliorare la pianificazione delle votazioni, la Cancelleria federale ha indetto lo scorso anno una procedura di consultazione presso i Cantoni, i partiti politici, le cerchie economiche e le organizzazioni interessate. La proposta di fissare la data delle votazioni per molti anni in base a una regola astratta ha raccolto un ampio consenso. Secondo la decisione del Consiglio federale in futuro le votazioni si terranno alle date seguenti:

    - nel primo trimestre la seconda domenica di febbraio, negli anni
        in cui la domenica di Pasqua cade in una data successiva al 10
        aprile (dunque negli anni 2003, 2004, 2006 e 2009),
        rispettivamente la quartultima domenica prima di Pasqua negli
        altri anni (dunque negli anni 2005, 2007, 2008 e 2010).

    - Nel secondo trimestre la terza domenica di maggio, negli anni in

        cui la domenica di Pentecoste cade in una data successiva al 28
        maggio (dunque negli anni 2003, 2004, 2006 e 2009),
        rispettivamente la terza domenica dopo Pentecoste negli altri
        anni (dunque negli anni 2005, 2007, 2008 e 2010).

    - Nel terzo trimestre la quarta domenica di settembre, negli anni
        in cui non si svolgono le elezioni per il rinnovo integrale del
        Consiglio nazionale. Negli anni in cui si svolgono dette
        elezioni (2003, 2007), la legge prevede che si tengano la
        penultima domenica di ottobre; in questi casi per il mese di
        settembre non è indetta alcuna votazione popolare.

    - Nel quarto trimestre sempre l'ultima domenica di novembre.

    Se per motivi comprensibili dovesse essere necessario il cambiamento di una data, il Consiglio federale lo può decidere al più tardi nel giugno dell'anno precedente.

    Fino al 2010 le date per le votazioni popolari federali determinate secondo le nuove regole sono le seguenti:     Jahr

    2003          1. Quartal      09.02.
                      2. Quartal      18.05.
                      3. Quartal      19.10.  NR-Wahlen
                      4. Quartal      30.11.

    2004          1. Quartal      08.02.
                      2. Quartal      16.05.
                      3. Quartal      26.09.
                      4. Quartal      28.11.

    2005          1. Quartal      27.02.
                      2. Quartal      05.06.
                      3. Quartal      25.09.
                      4. Quartal      27.11.

    2006          1. Quartal      12.02.
                      2. Quartal      21.05.
                      3. Quartal      24.09.
                      4. Quartal      26.11.

    2007          1. Quartal      11.03.
                      2. Quartal      17.06.
                      3. Quartal      21.10. NR-Wahlen
                      4. Quartal      25.11.

    2008          1. Quartal      24.02.
                      2. Quartal      01.06.
                      3. Quartal      28.09.
                      4. Quartal      30.11.

    2009          1. Quartal      08.02.
                      2. Quartal      17.05.
                      3. Quartal      27.09.
                      4. Quartal      29.11.
  
    2010          1. Quartal      07.03.
                      2. Quartal      13.06.
                      3. Quartal      26.09.
                      4. Quartal      28.11

    Le date sono consultabili anche al seguente indirizzo Internet:
    www.admin.ch/ch/i/pore/va/liste2020.html

    Facilitazioni per gli Svizzeri all'estero

    Il Consiglio federale ha inoltre deciso misure per facilitare agli
Svizzeri all'estero l'esercizio dei loro diritti politici. I Comuni
degli Svizzeri all'estero potranno così fornire il materiale di voto
un'ulteriore settimana in anticipo.

    Infine il Consiglio federale ha deciso di facilitare agli Svizzeri all'estero aventi diritto di voto il rinnovo dell'iscrizione nel registro elettorale. I Comuni di voto fanno loro pervenire almeno una volta all'anno il relativo formulario. Quest'ultimo dev'essere firmato e rispedito al Comune di voto, separatamente o unitamente alla scheda di voto compilata.

    La modifica dell'ordinanza sui diritti politici degli Svizzeri
all'estero entra in vigore il 1° agosto 2002. Il Dipartimento
federale degli affari esteri si occuperà dell'attuazione, in
collaborazione con i Cantoni e i Comuni, e trasmetterà ai Comuni per
via elettronica il formulario menzionato.

ots Originaltext: CaF
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Hans-Urs Wili
CaF
Sezione diritti politici
tel. +41/31/322'37'49

Pierre Buchs
DFAE
Divisione politica VI
tel. +41/31/324'23'85

Markus Börlin
DFAE
Divisione politica VI
tel. +41/31/322'33'48



Plus de communiques: Chancellerie fédérale ChF

Ces informations peuvent également vous intéresser: