Chancellerie fédérale ChF

Adolf Ogi, consigliere speciale dell'ONU per lo sport

Informazione orale del portavoce del Consiglio federale Berna (ots) - Già settimana scorsa il Consiglio federale ha deciso che la Svizzera garantirà un appoggio all'ex consigliere federale Adolf Ogi per la sua attività a titolo onorifico quale consigliere speciale dell'ONU per lo sport, la pace e lo sviluppo. L'attività si integra negli sforzi profusi a livello internazionale dal nostro Paese negli ambiti della pace e dello sviluppo. Permetterà inoltre di creare ulteriori sinergie con le importanti organizzazioni internazionali dello sport presenti in Svizzera e con il Comitato internazionale olimpico. Nella sua seduta odierna il Consiglio federale ha ora definito, d'accordo con il diretto interessato, le modalità di questo appoggio. Per lo svolgimento del suo mandato presso l'ONU l'ex consigliere federale Ogi potrà far capo all'appoggio strutturale dell'Ufficio federale dello sport. Il DFAE e il DDPS mettono a sua disposizione un diplomatico, rispettivamente un'unità di segretariato con sede in un ufficio già affittato dalla Confederazione a Ginevra. Inoltre per le spese infrastrutturali e di viaggio di Adolf Ogi è prevista una somma coperta congiuntamente dal DFAE e dal DDPS, limitata a 120'000 franchi per la durata del mandato. Tutti i mezzi sono coperti tramite crediti di progetto già esistenti e sono concessi per la durata del mandato presso l'ONU, vale a dire un anno. Questa modalità permette ad Adolf Ogi di avviare senza indugio il lavoro legato alla sua carica onorifica, per la quale ottiene dall'ONU unicamente un compenso simbolico di un dollaro, senza alcun altro tipo di sostegno finanziario. La modalità adottata corrisponde peraltro alla procedura seguita da altri Paesi in casi simili. ots Originaltext: Cancelleria federale CaF Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Achille Casanova Il portavoce del Consiglio federale

Ces informations peuvent également vous intéresser: