Bundesamt für Verkehr BAV

Riorganizzazione dell'Ufficio federale dei trasporti: rafforzata la vigilanza sulla sicurezza e semplificato l'accesso per gli interlocutori

      Berna (ots) - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) si dà una
nuova veste organizzativa. L'obiettivo della nuova organizzazione è
di rafforzare la vigilanza sulla sicurezza esercitata dalla Con-
federazione per i trasporti pubblici, di meglio gestire, in maniera
globale, i progetti strategici e di adempiere a nuovi e mutati
compiti in modo efficiente e produttivo, nonostan-te la riduzione
del personale.

    L'UFT è l'interlocutore di imprese di trasporto, autorità cantonali, nazionali e internazionali come pure di altre persone e cerchie interessate nel settore dei trasporti pubblici. Dal 1o gennaio 2006 l'Ufficio si presenta in una nuova veste organizzativa; i partner del settore trasporti pubblici potranno rivolgersi in futuro presso l'UFT a un unico servizio, chiaramente definito.

    Tutte le procedure sono state ripartite in tre nuove divisioni.

    La Divisione Infrastruttura, sotto la guida del Vicedirettore Toni Eder, cui potranno rivolgersi le società ferroviarie che gestisco- no l'infrastruttura e le imprese di trasporto a fune per questioni concernenti le procedure di approvazione dei piani e le autoriz- zazioni di esercizio. Nei confronti delle società ferroviarie la Di- visione sarà competente per il rilascio delle autorizzazioni di accesso alla rete e per l'abilitazione di personale con funzioni rilevanti per la sicurezza; rilascerà inoltre all'industria le omologazioni per il materiale rotabile e gli impianti. Questa divisione si occuperà anche di pianificazioni concezionali e di grandi progetti infrastrutturali come pure della stesura e revisione di norme tecniche, organizzative e d'esercizio.

    La Divisione Finanziamento, guidata dal Vicedirettore Pierre- André Meyrat, sarà a disposizione delle imprese di trasporto per tutte le questioni concernenti il finanziamento dell'infrastruttura, del traffico merci e del traffico viaggiatori.

    La Divisione Vigilanza, sotto la guida del Vicedirettore Jürg Marti, è responsabile della vigilanza sulla sicurezza durante la fase dell'esercizio di tutte le imprese ferroviarie, navali, tranviarie, di autobus e di trasporti a fune titolari di concessione fede-rale. La divisione, uno dei pilastri del progetto di rafforzamento della vigilanza sulla sicurezza, svolge la propria attività di sorveglianza mediante audit, ispezioni e controlli d'esercizio.

    Un altro pilastro di tale progetto è costituito dall'unità specialistica Gestione rischi sicurezza, subordinata al Direttore, che elabora per l'UFT le linee guida relative alla sicurezza, individua e valuta rischi strategici rilevanti per la sicurezza nei settori tecnica, esercizio e organizzazione e stabilisce l'adozione di misure per far fronte ai rischi.

    Le tre divisioni incentrate sulle esigenze dei partner del settore trasporti pubblici saranno coadiuvate, nello svolgimento dei loro compiti, dalla Divisione specialistica Tecnologia di sicurezza, guidata dal Vicedirettore Pieter Zeilstra. In essa saranno rag- gruppati specialisti delle discipline tecnica delle costruzioni, tecnica della sicurezza, materiale rotabile, impianti a fune ed esercizio ferroviario. La collaborazione fra le altre tre Divisioni e questa Divisione specialistica sarà definita annualmente in linea di massima con una convenzione di collaborazione reciproca.

    La Divisione Politica fornirà al Direttore il necessario sostegno nella direzione dell'Ufficio. Il capo della divisione, Jens Lundsgaard-Hansen, è allo stesso tempo il sostituto del Direttore. Questa divisione guiderà tutti gli affari del Consiglio federale e del Parlamento, seguirà gli affari politici e giuridici a livello di Dipartimento, Consiglio federale e Parlamento come pure in ambito internazionale. Nella divisione si svilupperanno le basi strategiche per la direzione dell'Ufficio, si svolgeranno procedure giuridiche in caso di conflitti e si cureranno i rapporti con il pubblico e la politica.

    Con la nuova organizzazione, con il previsto trasloco in un'unica sede a Ittigen, nei pressi di Berna, e la graduale introduzione del sistema di gestione elettronico, l'UFT intende svolgere ancor meglio i propri compiti, di grande impegno, relativi alla vigilanza sulla sicurezza e alla concezione dei trasporti pubblici e porsi come interlocutore competente per tutti i partner del settore.

Informazioni: Ufficio federale dei trasporti, Politica e comunicazione, 031 322 36 43



Plus de communiques: Bundesamt für Verkehr BAV

Ces informations peuvent également vous intéresser: