Bundesamt für Verkehr BAV

L'UFT presenta denuncia penale contro la TX Logistik

      Berna (ots) - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) ha presentato
una denuncia penale contro l'amministratore dell'impresa ferroviaria
TX Logistik GmbH (TXL) con sede a Basilea. La denuncia è dovuta a
infrazioni della legge sulla durata del lavoro (LDL) e della
relativa ordinanza. Le infrazioni non sono però talmente gravi da
giustificare una revoca dell'autorizzazione per l'accesso alla rete.

    L'autunno scorso l'UFT aveva rinnovato l'attestato di sicurezza della TXL per il 2005, ponendo tra l'altro come condizione che l'impresa presentasse all'UFT le ripartizioni e i piani di servizio prima di avviare l'attività di trasporto su nuove tratte. In virtù di questa condizione l'UFT ha effettuato dei controlli a campione presso la TXL allo scopo di accertare il rispetto della LDL e le qualifiche dei macchinisti. Mentre queste ultime non hanno dato adito a reclami, riguardo alla LDL sono invece emerse diverse infrazioni.

    In particolare sono state violate le disposizioni concernenti la durata massima del lavoro consentita in media, l'obbligo di accordare delle pause e il turno di riposo medio (periodo tra due turni di servizio). L'impresa inoltre ha adempiuto in modo insufficiente al proprio obbligo d'informazione nei confronti dell'UFT, fornendo dati in parte contraddittori, in ritardo o con correzioni successive.

    Nel complesso l'UFT ha ritenuto non esigua la somma delle infrazioni commesse, pur giudicando sproporzionata la revoca dell'autorizzazione per l'accesso alla rete. Ha presentato pertanto denuncia penale contro l'amministratore della TXL presso il Ministero pubblico di Basilea-Città. La competenza per il procedimento penale in caso di infrazioni della LDL spetta ai Cantoni.

    La LDL (legge federale sul lavoro nelle imprese di trasporti pubblici) disciplina la durata del lavoro e del riposo per i lavoratori impiegati nelle imprese di trasporti pubblici. Le infrazioni a questa legge possono essere punite con pene detentive o pecuniarie.

Berna, 6. maggio 2005 Ufficio federale dei trasporti

Informazioni: Ufficio federale dei trasporti, Politica e comunicazione, tel. 031 322 36 43



Plus de communiques: Bundesamt für Verkehr BAV

Ces informations peuvent également vous intéresser: