Bundesamt für Verkehr BAV

NFTA Cantone di Uri: rilasciata l'approvazione dei piani

Berna (ots) - Il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) ha rilasciato l'autorizzazione di costruzione per il tronco di Erstfeld (incluso il portale nord) della galleria di base del San Gottardo. Parte della decisione di approvazione dei piani riguarda la costruzione di una diramazione sotterranea per una futura variante di montagna. Il Parlamento federale non ha ancora deciso in merito al finanziamento di questo investimento preliminare per la variante di montagna. Anche la decisione sul contestato attraversamento del torrente Schächen sarà presa più avanti. Il tracciato NFTA nel Cantone di Uri è da sempre oggetto di discussioni. Il 26 giugno 2002 il Consiglio federale ha accolto nella pianificazione della NFTA la variante dorsale lunga chiusa (variante di montagna) richiesta dal Cantone di Uri, indicando quale possibile momento di realizzazione gli anni successivi al 2020. Per collegare il Cantone di Uri alla nuova linea del San Gottardo e per garantire un esercizio efficiente della galleria di base, anche nel caso di un'eventuale realizzazione della variante di montagna si rendono necessari ampliamenti dell'impianto dei binari nella pianura della Reuss. Il relativo progetto è stato pubblicato il 22 gennaio 2003. Autorizzazione rilasciata a tappe in base alle opposizioni pervenute Sono 390 le opposizioni pervenute all'Ufficio federale dei trasporti (UFT) entro il termine fissato per la loro presentazione. Il 28 luglio la AlpTransit San Gottardo SA ha ricevuto dall'UFT il mandato di preparare la documentazione necessaria per un'autorizzazione del progetto rilasciata a tappe. Dall'agosto al novembre 2003 hanno avuto luogo le trattative per l'appianamento delle divergenze con i servizi competenti della Confederazione che hanno preso parte alla valutazione del progetto posto in consultazione. Trattative di questo tipo sono state condotte, nel contempo, anche con il Cantone di Uri, con i Comuni direttamente interessati dal progetto e con 85 opponenti. Durante le trattative il DATEC ha rivolto l'attenzione, in particolare, all'area situata a sud del punto oggetto di discussione, al km 98,2, che comprende i Comuni di Schattdorf, Erstfeld e Silenen. Soltanto quattro binari a Rynächt In una prima tappa è stata autorizzata la costruzione del tronco sud che comprende circa otto chilometri della galleria di base, l'area del portale e gli impianti di binari fino al punto oggetto di discussione. A seguito delle trattative con gli opponenti e dell'approvazione delle proposte dei servizi competenti, l'autorizzazione contiene numerosi oneri e condizioni. Sulla base delle attuali previsioni e di studi imparziali sull'andamento della frequenza dei treni, il DATEC ha per ora autorizzato, nell'area di Rynächt, la costruzione di quattro binari soltanto. Il terrapieno della ferrovia è stato tuttavia predisposto per la realizzazione di sei binari. In questo modo, se l'evoluzione del traffico rendesse necessario, in futuro, la costruzione di ulteriori binari, si potrà evitare di gravare nuovamente su quest'area con la presenza di un cantiere di grandi dimensioni. Se invece quattro binari dovessero bastare, i costruttori sono tenuti a ridurre il terrapieno. L'AlpTransit San Gottardo SA dovrà presentare al DATEC una richiesta di modifica dei piani, che conterrà tra l'altro lo spostamento, nella misura del possibile, dei due depositi temporanei per il materiale di scavo di Rynächt nell'area del Chalchofen. Dal novembre 2003 i lavori per questa modifica al progetto sono svolti con il coinvolgimento dell'UFAFP e del Cantone di Uri. Grazie allo spostamento in questione terreni agricoli di valore e il paesaggio sarebbero protetti e potrebbero essere adottate misure più efficaci contro la temuta formazione di polveri. Non appena l'autorizzazione passerà in giudicato, l'AlpTransit San Gottardo potrà avviare la preparazione delle superfici su cui installare gli impianti per la costruzione del portale nord della galleria di base del San Gottardo. Il Parlamento dovrà decidere in merito agli investimenti preliminari per la variante di montagna Mentre la costruzione della diramazione sotterranea per una futura variante di montagna è compresa nell'approvazione dei piani, la questione del finanziamento degli investimenti preliminari per la variante dorsale lunga chiusa non è ancora risolta. La decisione rigetta le richieste espresse in questo senso dal Cantone di Uri. L'Assemblea federale non si è ancora espressa in merito al finanziamento degli investimenti preliminari per la variante di montagna. Se il finanziamento non fosse approvato, la richiedente dovrebbe presentare, su ordine del committente, una relativa richiesta di modifica dei piani, sulla quale le parti potrebbero nuovamente esprimersi. Tronco nord Le decisioni relative al tronco nord e in particolare al tipo di attraversamento dello Schächen (variante alta o bassa) non saranno in alcun modo influenzate dall'autorizzazione rilasciata. L'approvazione della sezione di tratta da Ried ad Altdorf, a nord del punto oggetto di discussione, potrà essere rinviata fino al 2007 senza che questo comprometta l'entrata in servizio dalla galleria di base del San Gottardo, prevista per il 2015. Non appena il Parlamento deciderà in merito agli investimenti preliminari per la pianificazione della variante dorsale lunga chiusa, sarà fatta maggiore chiarezza circa il futuro modo di procedere. Sul tronco settentrionale sono stati approvati cinque progetti parziali indispensabili per la realizzazione del tronco sud (evacuazione dell'acqua di montagna, fornitura di elettricità ai cantieri, binari di cantiere, condutture per la bonifica, inclusi i siti per le installazioni e gli accessi ai cantieri per questi impianti). È stata concessa l'autorizzazione anche per la rinaturazione del Walenbrunnen, che scorre anche nella parte settentrionale. Azioni future A tutti gli oppositori con i quali sono state condotte trattative per la composizione delle divergenze sarà inviata la decisione di approvazione dei piani. Per tutti gli altri si rimanda all'estratto del dispositivo di decisione pubblicato sul Foglio ufficiale del Cantone di Uri. Il termine di ricorso di 30 giorni comincia a decorrere il giorno dopo la notifica della decisione e dopo la sua pubblicazione. Entro questo termine può essere inoltrato ricorso presso il Tribunale federale di Losanna. Se non perverrà alcun ricorso, l'autorizzazione di costruzione entrerà in vigore verso la fine di aprile del 2004. Berna, 16 marzo 2004 DATEC Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni Servizio stampa Informazioni: Ufficio federale dei trasporti, Politica e comunicazione, tel. 031 322 36 43

Ces informations peuvent également vous intéresser: