AMAG Automobil- und Motoren AG

Nel 2010 prosegue il trend positivo: AMAG crea 300 nuovi posti di lavoro

    Schinznach-Bad (ots) - -

    - Record della quota di mercato, pari a 24,8%

    - Fatturato 2010 cresciuto a 4 miliardi di franchi (300 milioni in più)

    - Ulteriore crescita dell'organico, che tocca quota 5'064 collaboratori

    - Creazione di 300 nuovi posti di lavoro entro il 2012

    Con un nuovo record della quota di mercato, che ha raggiunto il 24,8%, e un fatturato consolidato di 4 miliardi di franchi, si è concluso l'anno di maggior successo nei 65 anni di storia di AMAG Automobil- und Motoren AG. Nel 2010, AMAG ha dato lavoro a 5'064 collaboratori e nei prossimi due anni creerà, all'interno dell'organizzazione, altri 100 posti di lavoro nel comparto vendita e 200 nel comparto officina.

    Dopo un 2009 dimesso, nell'anno da poco terminato il mercato automobilistico svizzero si è rimesso decisamente in moto superando addirittura le previsioni che molti esperti del settore avevano avanzato a inizio anno. Una crescita, questa, di cui AMAG e l'intera organizzazione commerciale che vi fa capo hanno saputo approfittare in modo superiore alla media: dopo la conquista di quote di mercato negli anni precedenti, ancora una volta i marchi AMAG - Volkswagen, Skoda, Audi, SEAT e Volkswagen Veicoli Commerciali - hanno registrato una netta crescita. Con una quota di mercato pari al 24,8% (2009: 24,2%), praticamente un veicolo su quattro fa capo a uno dei marchi importati da AMAG. Ancora una volta, a guidare la classifica - e con un netto vantaggio sugli altri - è Volkswagen: infatti, è quasi doppio il numero dei veicoli venduti da Volkswagen rispetto al marchio piazzatosi al 2° posto. Audi si è aggiudicata un fantastico 3° posto, confermandosi il marchio di categoria premium più venduto in Svizzera. Inoltre, il marchio dei quattro anelli si colloca al primo posto per quanto riguarda i veicoli a trazione integrale. Con un nuovo record di volume e quota di mercato (4,9%), il marchio Skoda è riuscito a consolidare la propria posizione nella top ten. Anche SEAT si lascia alle spalle un 2010 superiore alla media, oltrepassando per la prima volta la soglia delle 7'000 unità prodotte. Ciò si traduce anche per il marchio spagnolo in un record della quota di mercato.

    Nel mercato dei veicoli commerciali leggeri, anche Volkswagen Veicoli commerciali vanta risultati decisamente superiori alla media, registrando una crescita delle immatricolazioni pari al 25,4%.

    Con 1'101 veicoli consegnati ai clienti, Porsche AMAG RETAIL, la più grande organizzazione commerciale di Porsche, segna una crescita del 21% rispetto al 2009 (911 unità).

    Investimenti nelle infrastrutture

    Per soddisfare le esigenze dei marchi e tener fronte ai volumi, anche nel 2010 AMAG ha investito in costruzione, ristrutturazione e ampliamento delle aziende della propria rete commerciale. In primavera, ad esempio, è stato inaugurato un nuovo edificio a Sursee, un altro ancora ha fatto seguito, a settembre, a Oftringen. A Coira, AMAG ha rilevato gli immobili della società Garage Tribolet AG, affermandosi nella capitale dei Grigioni quale nuovo partner per i marchi Volkswagen, Skoda, Audi e Volkswagen Veicoli commerciali.

    Nell'aprile del 2011, dopo tre anni di lavori, sarà inaugurato a Dübendorf il nuovo "AMAG RETAIL Autowelt Zürich", che sarà il più grande complesso di autofficine della Svizzera. Già a febbraio, a Schlieren sarà posata la prima pietra del nuovo Centro Porsche e di una nuova azienda commerciale Volkswagen. Altri progetti edili sono previsti a San Gallo, Giubiasco, Winterthur, Thun, Jona, Ginevra, Bulle e Berna. A Oftringen e Münchenbuchsee, nel 2011 saranno invece inaugurati due nuovi centri delle occasioni ROC. Inoltre è in progetto la realizzazione di un nuovo autosilo nell'area di Lupfig (AG), all'interno del centro di consegna (ALZ) AMAG di Birrfeld. Complessivamente, gli investimenti di AMAG in progetti edili ammontano a 300 milioni di franchi.

    Investimenti nel personale

    Dal 1° gennaio 2010 al 1° gennaio 2011 l'organico del Gruppo AMAG è cresciuto da 4'739 a 5'064 collaboratori. Circa il 15% del personale è costituito da apprendisti (688 apprendisti).

    Nell'ambito della riorganizzazione interna al Gruppo AMAG, portata a termine lo scorso anno, il settore "Human Resources" è stato quello più interessato da questo sviluppo. Il nuovo comparto, operativo a livello dell'intero gruppo, è in primo luogo a disposizione di tutte le aziende AMAG e, in un prossimo futuro, offrirà - su richiesta - assistenza professionale anche ai partner dell'intera rete commerciale e di servizio su questioni riguardanti il personale.

    Nel 2011, con il progetto "AMAG Academy", AMAG procederà a una migliore interazione e interconnessione dei vari programmi di formazione e perfezionamento professionale, al fine di sfruttare le sinergie e offrire ai concessionari e ai partner un programma formativo permanente, opportunamente combinato.

    Parallelamente ai progetti edilizi, avanza anche l'ampliamento delle capacità del personale di vendita e servizio. A tale proposito, AMAG sostiene i propri partner nell'organizzazione dei marchi. Solo nel 2011, presso AMAG e altri concessionari dei marchi è prevista l'assunzione di circa 100 nuovi venditori. Entro la fine del 2012 AMAG e i partner di servizio dei marchi amplieranno la rete di servizio di ulteriori 200 collaboratori per poter meglio affrontare le sfide dei prossimi anni: la crescita del parco veicoli e la crescita delle aspettative dei clienti.

    Nel 2010, il fatturato complessivo del Gruppo AMAG ha raggiunto i 4 miliardi* di CHF (+300 milioni di CHF).

    * Nuova modalità di consolidamento

    Dati: MOFIS / AMAG (interno)

ots Originaltext: AMAG Automobil- und Motoren AG
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
AMAG Automobil- und Motoren AG
Group Communication
Aarauerstrasse 20
5116 Schinznach-Bad

Tel.:        +41/56/463'93'42
Fax:         +41/56/463'93'52
E-Mail:    presse@amag.ch
Internet: www.amag.ch



Plus de communiques: AMAG Automobil- und Motoren AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: