Schweizer Reisekasse (Reka) Genossenschaft

La Reka sulla retta rotta

    Berna (ots) - Nel primo semestre 2002, la Cassa svizzera di viaggio ha aumentato la vendita di assegni Reka del 10% conseguendo 259 milioni di franchi. Ben 2600 ditte forniscono gli assegni Reka ribassati come prestazione salariale complementare ai loro collaboratori e nei primi sei mesi si sono aggiunte ulteriori 80 imprese tra cui la Posta Svizzera con 50'000 collaboratori. Pertanto sette dei dieci maggiori datori di lavoro svizzeri puntano sugli assegni Reka. La Reka, per fine anno, conta su un aumento delle vendite del 6-8%.

    La cifra d'affari dei circa 2600 appartamenti di vacanza Reka in Svizzera e all'estero è aumentata negli ultimi sei mesi del 9%. La domanda, sensibilmente cresciuta, proviene soprattutto dalla Svizzera. Il calo dell'incentivo a volare, l'attuale incertezza nel mercato dei viaggi e soprattutto il buon rapporto prezzo prestazione delle offerte Reka sono i motivi determinanti questa crescita. Sul fondamento dello stato delle prenotazioni per l'estate e l'autunno la Reka si aspetta per l'anno 2002 una crescita del 7-9% della domanda di appartamenti di vacanza.

    L'organizzazione nonprofit Reka per quest'anno rende possibili 47'000 giornate di vacanza gratuite per famiglie a reddito modico; inoltre oltre 700 famiglie con bambini possono approfittare di una giornata gratuita all'Expo.02.

ots Originaltext: Reka
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Werner Bernet, direttore
André Dubois, direttore assegni Reka
Tel. +41/31/329'66'33
Fax  +41/31/329'66'02
[ 005 ]



Plus de communiques: Schweizer Reisekasse (Reka) Genossenschaft

Ces informations peuvent également vous intéresser: