Eidg. Institut für Geistiges Eigentum

IGE: Anno di Einstein /Scienza e gioventù: La gioventù svizzera con Einstein verso Giove

      (ots) - Nell’anno dedicato ad Einstein, l’Istituto Federale della
Proprietà Intellettuale offre la possibilità a 46 giovani, nel
quadro della settimana di studio «Missione verso la luna di Giove
Europa» della fondazione Scienza e gioventù, di dedicarsi al
patrimonio scientifico lasciato in eredità da Einstein. Sabato 8
ottobre a Berna i giovani ricercatori e le giovani ricercatrici
presenteranno i loro lavori.

    Impegno a favore dei giovani In onore del suo più noto collaboratore Albert Einstein, che dal 1902 al 1909 ha lavorato a Berna in qualità di esperto in materia di brevetti, l’Istituto Federale della Proprietà Intellettuale offre ai giovani tra i 16 e i 20 anni la possibilità di avvicinarsi ad Einstein ed al suo lavoro. L’IPI ha incaricato la fondazione Scienza e gioventù di organizzare una settimana di progetti sul tema. L’iniziativa, denominata «settimana di studio in fisica e in matematica – Missione verso il satellite di Giove Europa» si svolge dal 2 all’8 ottobre. Per la prima volta dall’esistenza di Scienza e gioventù, diversi progetti relativi alla stessa tematica sono realizzati contemporaneamente da più istituzioni rinomate – in particolare le Università di Berna, Friborgo e Zurigo, il Politecnico di Zurigo, la Scuola Universitaria Professionale del Canton Argovia, il CERN e il Paul Scherrer Institut.

    Missione verso la «luna di Giove Europa» Durante una settimana si gravita attorno alla «luna di Giove Europa», uno dei più affascinanti corpi celesti del nostro sistema solare. Questo satellite è avvolto da uno spesso manto di ghiaccio, che racchiuderebbe un gigantesco oceano nel quale si suppone abbiano potuto svilupparsi elementari forme di vita. È su questa ipotesi che si concentrano i giovani ricercatori. O ancora sul modo in cui una sonda spaziale possa raggiungere la luna di Giove. Il progetto interdisciplinare intende mettere in collegamento le scoperte di Einstein con le potenzialità tecnologiche moderne.

    Un prezioso lavoro pionieristico L’8 ottobre presso l’Istituto di fisica dell’Università di Berna i giovani illustreranno le loro scoperte al pubblico. L’Agenzia Spaziale Europea (ASE) segue il progetto con estrema attenzione e interesse per due motivi: in primo luogo i risultati ottenuti da analoghi lavori di ricerca in passato sono serviti quale punto di partenza per la soluzione di importanti problemi scientifici. In secondo luogo questi giovani ricercatori rappresentano perfettamente quella generazione di futuri scienziati, che tra dieci o vent’anni potranno veder realizzati i frutti del loro lavoro. I rapporti finali di tutti i progetti potranno essere ordinati a partire da fine dicembre sul sito Internet di «Scienza e gioventù»: www.sjf.ch.

La presentazione finale si terrà: sabato 8 ottobre 2005 dalle ore 09.30 alle ore 11.45 presso l’Istituto di fisica dell’Università di Berna Sidlerstrasse 5, Berna

Come arrivare: www.phim.unibe.ch/internal/howto.php

Contatto e altre informazioni: • Aspetti organizzativi del progetto: «Scienza e gioventù», amministratore Renate Christen, Tel: 061 690 92 03

• Aspetti specialistici del progetto: Istituto di fisica dell’Università di Berna,  coordinatrice scientifica Prof. Dr. Katrin Altwegg, Tel: 031 631 44 11

• Istituto Federale della Proprietà Intellettuale, Comunicazione & Informazione, Nadine Guldimann, Tel. 031 324 85 05



Plus de communiques: Eidg. Institut für Geistiges Eigentum

Ces informations peuvent également vous intéresser: