Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO)

SECO: Aumento del lavoro ridotto nel mese di ottobre 2002

      Berna (ots) - Nel mese di ottobre 2002 sono state colpite dal
lavoro ridotto 6'441 persone, 271 in più (+4,4%) rispetto al mese
precedente. Il numero delle aziende che hanno fatto ricorso al
lavoro ridotto è aumentato di 92 unità (+24,5%), salendo a 467. Il
numero delle ore di lavoro perse è aumentato di 78'704 (+23,8%),
portandosi a 408'878. Nel corrispondente periodo dell'anno
precedente (ottobre 2001) erano state registrate 295'719 ore perse,
ripartite su 4'641 persone in 187 aziende. Ciò è quanto è emerso dai
dati rilevati dal seco - Segretariato di Stato dell'economia.

    Nel mese di ottobre 2002 il lavoro ridotto ha colpito 4'905 uomini e 1'536 donne. Rispetto al mese precedente questo dato corrisponde, per quanto concerne gli uomini, a un incremento di 155 unità (+3,3%). A tal riguardo, la diversa evoluzione nei vari rami economici si è tradotta in un aumento. Il numero delle donne toccate dal lavoro ridotto è cresciuto di 116 unità (+8,2%). Anche in questo caso la diversa evoluzione nei vari rami economici ha in definitiva determinato un aumento.

    Per quanto riguarda le regioni, nella Svizzera tedesca sono state rilevate 258'672 ore perse, ossia circa il 63% del lavoro ridotto segnalato nel mese in rassegna. Rispetto al mese di settembre 2002 si è constatato un aumento di 14'517 ore, corrispondente al 5,9%. Nella Svizzera romanda e in Ticino sono state annunciate 150'206 ore perse, ciò che equivale a un incremento di 64'187 ore (+74,6%) rispetto al mese precedente.

    Per quanto concerne i Cantoni, è Zurigo (54'376 ore perse / 1'312 ore in meno rispetto al mese precedente) ad essere maggiormente colpito dal lavoro ridotto, seguito da Argovia (50'316 / -7'587), Neuchâtel (36'404 / +2'999) e Giura (33'526 / +20'933). Nei confronti del mese precedente, 18 Cantoni hanno registrato un aumento del lavoro ridotto, 7 una diminuzione, mentre 1 continua a non ricorrervi affatto. La progressione maggiore in termini assoluti è stata segnalata dal Canton Giura, seguito da Basilea Campagna (20'507 / +14'752) e dal Ticino (25'806 / +13'368). La contrazione più rilevante è stata registrata dai Cantoni di Soletta (15'165 / - 11'344), Argovia e Berna (29'476 / -4'510).

    In base ai rami economici, nel mese di ottobre 2002 il settore maggiormente colpito dal lavoro ridotto è stato di nuovo quello dell'industria metallurgica (92'548 / -8'879), seguito dalla costruzione di macchine e veicoli (85'668 / +19'397), dall'elettrotecnica/elettronica (41'395 / +18'788) e da "altre industrie manifatturiere" (35'909 / +18'475). Rispetto al mese precedente, 19 rami eco-nomici dei 33 esaminati hanno annunciato un aumento delle ore perse, 7 una diminuzione e 7 continuano a non registrare alcuna ora persa. L'incremento più pronunciato è stato segnalato dal settore "costruzione di macchine e veicoli", seguito dall'elettrotecnica/elettronica e da "altre industrie manifatturiere". La flessione più marcata è stata rilevata dall'industria metallurgica, seguita dall'industria chimica (1'492 / -2'798) e da "orologeria e gioielleria" (9'327 / -1'021).

    Secondo le previsioni, il livello del lavoro ridotto in ottobre è aumentato. I settori della costruzione di macchine e veicoli, dell'elettrotecnica/elettronica nonché le altre industrie manifatturiere hanno contribuito in modo sostanziale all'incre-mento delle ore di lavoro perse. Nel mese di novembre il lavoro ridotto potrebbe aumentare per motivi stagionali.

Berna, 6 dicembre 2002

Segretariato di Stato dell'economia Comunicazione / Informazione

Per informazioni statistiche più dettagliate: Walter Weber, seco, Statistica del mercato del lavoro, 031/ 322 28 92



Plus de communiques: Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO)

Ces informations peuvent également vous intéresser: