Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO)

SECO: Swissair non ha esaurito il mutuo di 1 miliardo di franchi concesso dalla Confederazione

    Berna (ots) - Conformemente all'accordo "Incentive" i fondi potranno essere versati

    Dopo appena cinque mesi dalla fine del piano di volo invernale, è quasi certo che Swissair non ha dovuto ricorrere all'intero credito di prefinanziamento di 1 miliardo accordato dalla Confederazione. Di conseguenza, il versamento dei fondi ai collaboratori, fino a 50 milioni, previsto dal cosiddetto accordo "Incentive", dovrebbe essere possibile. La "Task Force Swissair Personal", presieduta da Jean-Luc Nordmann, del Segretariato di Stato dell'economia (seco), ha fissato i dettagli concernenti il pagamento. Il Controllo federale delle finanze ha autorizzato la procedura.

    Le cifre esatte relative alla parte di credito utilizzata saranno a disposizione soltanto nell'autunno 2002. Il cosiddetto accordo "Incentive" è stato concluso prima del Natale 2001 tra la Confederazione e le parti sociali. Esso prevede che metà delle maggiori entrate realizzate, rispettivamente dei risparmi effettuati dal personale Swissair, venga restituita alla Confederazione, e che l'altra metà sia versata al personale: a quest'ultimo spetteranno però al massimo 50 milioni di franchi. Si tratta di un acconto il cui versamento avviene contro cessione delle pretese in una procedura di concordato. Il fondo sarà suddiviso tra: collaboratori dell'opzione 96, fondo degli assistenti di volo, incoraggiamento per i collaboratori in attività e prestazioni del piano sociale.

    Un accordo aggiuntivo disciplina l'utilizzazione dell'importo disponibile. In primo luogo, nel settembre 2002, dovrebbero beneficiarne i casi dell'opzione 96 particolarmente difficili: si tratta di persone prepensionate tra il 1996 e il 2000, aventi diritto ad una rendita di pensionamento, che però dal novembre 2001 non è più stata loro versata. Il reddito totale di questi ex dipendenti di Swissair, costituito da rendite e prestazioni delle assicurazioni sociali nonché dal reddito lavorativo, tramite i pagamenti dovrebbe arrivare al livello previsto dall'opzione 96, con un tetto massimo fissato a 4000 franchi mensili. A questo scopo saranno necessari circa 8 milioni di franchi. I versamenti alle altre parti interessate dovrebbero essere effettuati in novembre o dicembre 2002 .

Berna, 4 settembre 2002

Segretariato di Stato dell'economia Comunicazione / Informazione

Informazioni: Jean-Luc Nordmann, capo della Direzione del lavoro e della Task Force Swissair Personal, tel. 031 322 29 26 e Alan E. Kocher, capo dell'Informazione, tel. 031 322 29 02 Comunicazione / Informazione, tel. 031 322 56 56



Plus de communiques: Staatssekretariat für Wirtschaft (SECO)

Ces informations peuvent également vous intéresser: