Bundesamt für Raumentwicklung (ARE)

ARE_: «forum sviluppo territoriale» sul tema della montagna

      Berna (ots) - Grazie alla «Convenzione delle Alpi» e all'«Anno
delle montagne» promosso dall'ONU, nel 2002 le Alpi godono di un
particolare interesse da parte del pubblico. Nell'edizione più
recente della sua pubblicazione «forum sviluppo territoriale»,
l'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) si dedica a
questa tematica.

    Anno internazionale delle montagne (ONU), ratifica della Convenzione delle Alpi, impegno della Svizzera al Vertice sullo sviluppo sostenibile di Johannesburg: quest'anno, più che mai, le montagne dominano l'agenda politica elvetica. L'Ufficio federale dello sviluppo territoriale dà ampio spazio a questo tema di scottante attualità nell'edizione 2/2002 della sua rivista «forum sviluppo territoriale». La pubblicazione, dal titolo «Il futuro delle Alpi», si avvicina al tema sotto diverse angolazioni. Le interviste con il Consigliere federale Moritz Leuenberger e il direttore dell'ARE Pierre-Alain Rumley, per esempio, evidenziano quali sono le possibilità di sviluppo delle regioni alpine nell'ottica della politica e dell'amministrazione pubblica. In un altro articolo sono illustrati la storia, l'evoluzione e gli obiettivi della Convenzione delle Alpi e ne viene messa in evidenza l'importanza per la politica svizzera. Due parametri importanti, che nel contempo accelerano il processo di trasformazione delle regioni di montagna, sono l'agricoltura e il traffico. Si tratta qui di trovare un equilibrio tra due opposti principi: l'utilizzazione e la conservazione. Infatti, chi è alla ricerca di pace e tranquillità, si aspetta per lo più di trovare in montagna paesaggi incontaminati. Il «forum» giunge alla conclusione che uno sfruttamento sostenibile delle Alpi è possibile, poiché «le popolazioni di montagna sono più innovative di quanto si creda»; di questo è convinto il sociologo Hans-Peter Meier-Dalach. Perché l'obiettivo possa essere raggiunto, sono tuttavia necessarie misure di promozione flessibili e condizioni quadro adeguate. Altri articoli della rivista si soffermano sulle aspettative delle regioni di montagna nei confronti delle zone di pianura e sulle modalità di una cooperazione a lungo termine che possa essere vantaggiosa per tutti.

    La rivista «Forum sviluppo territoriale», n. 2/2002, intitolata «Il futuro delle Alpi», può essere ordinata per iscritto all'UFCL, Distribuzione pubblicazioni, 3003 Berna, al prezzo di fr. 10.25, IVA compresa (abbonamento annuale: fr. 30.70, IVA compresa), o consultata in Internet all'indirizzo www.are.ch. Per la pubblicazione di singoli articoli si prega di citare la fonte.

Berna, 8 ottobre 2002

Ufficio federale dello sviluppo territoriale Stato maggiore dell’informazione

    Informazioni: Rudolf Menzi, responsabile dell’informazione, Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), Palazzo federale nord, 3003 Berna, tel. 031/322 40 55, e-mail: rudolf.menzi@are.admin.ch.



Ces informations peuvent également vous intéresser: