Wettbewerbskommission (Weko)

Assicurazione immobiliare privata: nessuna traccia d'accordi in materia di concorrenza

      (ots) - Un'inchiesta preliminare della segreteria della Commissione
della concorrenza (Comco) non ha rivelato indizi d'accordi tra gli
assicuratori immobiliari privati. Le differenze di premi fra gli
assicuratori privati e i monopoli d'assicurazione immobiliare
cantonali sono da ricondurre ad altri fattori.

    Le indagini della segreteria della Commissione della concorrenza (segreteria) hanno permesso di appurare che i premi degli assicuratori immobiliari privati superavano, fra il 1990 e il 2000, i premi dei monopoli d'assicurazione immobiliare cantonali. Persino dopo aver preso in considerazione i rischi più elevati nei cantoni in cui gli assicuratori privati operano, i premi di quest'ultimi erano di quasi il 13% più cari dei premi dei monopoli d'assicurazione immobiliare cantonali. Per chiarire se tali differenze di premi erano il risultato di un accordo fra assicuratori privati, il 15 aprile 2003 la segreteria ha aperto un'inchiesta preliminare. Quest'inchiesta non ha portato alla luce indizi di una limitazione illecita della concorrenza. Le società assicurative non utilizzano nessun criterio comune per il calcolo dei premi. Inoltre, il livello medio dei premi degli assicuratori privati è diminuito di circa il 12% tra il 1993 e il 2002. Le cause delle differenze dei premi fra assicuratori privati e monopoli cantonali possono derivare dai costi elevati di marketing e d'acquisizione degli assicuratori privati. Inoltre il capitale a rischio dei monopoli d'assicurazione immobiliare cantonali non deve essere rimunerato come invece previsto per quello degli assicuratori privati.

Informazioni Dr. Olivier Schaller 031 / 322 21 23 olivier.schaller@weko.admin.ch

Questo testo è accessibile anche sul nostro sito Internet



Plus de communiques: Wettbewerbskommission (Weko)

Ces informations peuvent également vous intéresser: