Wettbewerbskommission (Weko)

weko: La Comco decide delle misure cautelari contro Cablecom per la messa in servizio di Teleclub digitale

(ots) - Il 23 settembre 2002, la Commissione della concorrenza (Comco) ha obbligato Cablecom, attraverso delle misure cautelari, a mettere in servizio da subito il programma digitale Teleclub. Quale gestore di una rete via cavo, Cablecom trasmette da anni alla maggior parte degli abbonati a Teleclub nella Svizzera tedesca i programmi analogici di quest'ultima. Da marzo di quest'anno, Teleclub dispone di una concessione per la trasmissione digitale dei suoi programmi. La ricezione di un programma digitale è possibile unicamente grazie ad un cosiddetto Set-Top-Box, inoltre, per la diffusione dei suoi programmi, Teleclub dipende da Cablecom che gestisce la più grande rete via cavo della Svizzera. A questo proposito, fra le condizioni poste da Cablecom per la messa in servizio dei programmi Teleclulb, vi è la rinuncia, da parte di Teleclub, all'uso del suo Set-Top-Box a favore dello SwissFun Set- Top-Box della stessa Cablecom. Dal 17 settembre 2002, Cablecom ha messo in servizio una propria televisione a pagamento. La Comco è giunta alla conclusione che Cablecom, attraverso questo comportamento, abusa probabilmente di una posizione dominante, discriminando le imprese che sono in concorrenza con la sua televisione a pagamento. Di conseguenza, la concorrenza sul mercato delle televisioni a pagamento è in pratica completamente ostacolata. Tenuto conto della dinamica del mercato delle televisioni (digitali) a pagamento, la precedenza data da Cablecom al proprio prodotto ha delle implicazioni sulla struttura futura di questo mercato, per cui si giustifica l'urgenza di intervenire. A questo proposito, la Comco deve preoccuparsi di impedire la soppressione della concorrenza ancor prima di prendere una decisione definitiva. Le misure cautelari obbligano quindi Cablecom a mettere in servizio da subito il programma digitale Teleclub e di permettere l'uso del Set-Top-Box di Teleclub. Contemporaneamente, la relativa inchiesta aperta dalla Comco si occuperà di verificare fino a che punto il comportamento di Cablecom violi la legge sui cartelli. Informazioni Prof Roland von Büren 079 667 90 15 Dr. Patrik Ducrey 031 324 96 78 079 345 01 44 patrik.ducrey@weko.admin.ch Questo testo è accessibile anche sul nostro sito internet

Ces informations peuvent également vous intéresser: