Bundesanwaltschaft BA

BA: Il MPC chiede l’apertura di un’istruzione preparatoria federale per un caso di riciclaggio che vede coinvolti cittadini brasiliani sospettati di corruzione

      Berna (ots) - Berna, 17 novembre 2003. Il Ministero pubblico della
Confederazione (MPC) ha chiuso l’inchiesta condotta per sospetto di
riciclaggio di denaro proveniente da atti di corruzione in Brasile.
Alla fine dello scorso mese d’ottobre, l’incarto è stato trasmesso
all’Ufficio dei giudici istruttori federali (UGIF) affinché apra
un’istruzione preparatoria.

    Il Ministero pubblico della Confederazione ha chiuso le indagini di polizia giudiziaria condotte, in stretta collaborazione con la Polizia giudiziaria federale, su vari cittadini stranieri sospettati di riciclaggio di denaro, eventualmente proveniente da atti di corruzioni in Brasile. Il mese di luglio 2002 il procedimento penale era stato aperto contro 9 cittadini brasiliani in applicazione dell’articolo 340bis del CPS. Gli indagati sono sospettati di riciclaggio di denaro in Svizzera ai sensi dell’articolo 305bis CPS. Nel corso delle indagini, l’inchiesta è stata poi estesa ad altre persone. In questo momento, il procedimento penale svizzero vede coinvolti 24 indagati, cittadini stranieri. L’importo degli averi bloccati in Svizzera ammonta a 55 milioni di franchi svizzeri circa.

    Il Brasile ha aperto a sua volta un procedimento penale contro varie persone coinvolte anche nell’inchiesta svizzera. La cooperazione tra i due Paesi si è quindi rivelata importante.

    L’analisi dei flussi finanziari e dei documenti sequestrati durante l’inchiesta ha permesso di consolidare l’incarto. Conti di compensazione svizzeri sarebbero stati utilizzati per trasferire fondi di dubbia provenienza in Svizzera o per ricuperare somme in Brasile. Ora, l’obiettivo fissato dalla legge sulla procedura penale alle indagini di polizia giudiziaria, ovvero identificare gli autori del reato, accertare i fatti essenziali e assicurare le tracce e le prove, è stato raggiunto. Alla fine dello scorso mese d’ottobre, il Ministero pubblico della Confederazione ha trasmesso l’incarto all’UGIF per l’apertura dell’istruzione preparatoria, come previsto dalla procedura penale. Il procedimento penale è ora di competenza dell’UGIF.

La responsabile dell'informazione: Andrea Sadecky, sostituta portavoce MPC, tel. 031 / 324 324 0



Ces informations peuvent également vous intéresser: