Bundesanwaltschaft BA

BA: Il procuratore generale della Confederazione firma un "working arrangement" con le autorità di perseguimento penale e le autorità di polizia statunitensi Embargo: mercoledì, 4.9.2002, ore 22.00 CET

    Berna (ots) - Embargo: mercoledì, 4.9.2002, ore 22.00 CET (Stato: 4.9.2002 14.00)

    Berna/Washington, 4 settembre 2002. Il procuratore generale della Confederazione Valentin Roschacher ha firmato mercoledì a Washington con il procuratore generale statunitense del dipartimento di Giustizia John Ashcroft e il sottosegretario del dipartimento del Tesoro Ken Dam un cosiddetto "operative working arrangement". Tale convenzione a livello di polizia e di autorità preposte al perseguimento penale ha lo scopo di facilitare la collaborazione delle "task force" dei due Paesi occupate nelle indagini di polizia giudiziaria in relazione con gli attentati dell'11 settembre 2001.

    Il 15 settembre 2001, il Ministero pubblico della Confederazione apre un'indagine preliminare di polizia giudiziaria per accertare eventuali collegamenti dalla Svizzera con gli attentati dell'11 settembre 2001 negli USA. Per coordinare lo scambio di informazioni e le indagini, l'Ufficio federale di polizia istituisce la "task force terror USA" che è posta sotto la direzione del Ministero pubblico della Confederazione, il quale dal canto suo, prosegue l'avviata indagine preliminare. Da parte loro, gli USA istituiscono corrispettive task force a livello di polizia e di perseguimento penale presso il dipartimento del Tesoro e il dipartimento di Giustizia. Proposto su iniziativa del Ministero pubblico della Confederazione, iniziativa che è stata accolta molto favorevolmente dalle corrispondenti autorità americane, l'"operative working arrangement" è inteso a rafforzare e accelerare ulteriormente la collaborazione già in atto fra le polizie e le autorità di perseguimento penale dei due Paesi. Detto "operative working arrangement" è una convenzione sulle questioni organizzative e tecniche sul piano del concreto lavoro d'indagine: consente una maggiore cooperazione a livello operativo, in quanto, nell'ambito della collaborazione di polizia e dell'assistenza giudiziaria internazionale in materia penale, permette di scambiate più rapidamente le informazioni sulle indagini, nel pieno rispetto delle norme di legge vigenti nei due Paesi. L'"arrangement" definisce inoltre le condizioni quadro per l'eventuale scambio di collaboratori di una task force per partecipare ai lavori della rispettiva task force dell'altro Paese, nell'interesse reciproco delle indagini penali in corso in Svizzera e negli USA in relazione con gli attentati dell'11 settembre 2001. La validità dell'"arrangement", per quanto concerne il contenuto e la durata, è limitata a dette indagini.

    Il Consiglio federale ha approvato l'"operative working arrangement" mercoledì 28 agosto. Il procuratore generale della Confederazione Valentin Roschacher ha firmato oggi a Washington l'"arrangement" per la Svizzera con il procuratore generale statunitense del dipartimento di Giustizia John Ashcroft e il sottosegretario del dipartimento del Tesoro Ken Dam.

Il responsabile dell'informazione: Hansjürg Mark Wiedmer, capo dell'informazione MPC, tel. 031 / 324 324 0



Plus de communiques: Bundesanwaltschaft BA

Ces informations peuvent également vous intéresser: