Bundesamt für Migration

BFF: Più Tedeschi e Portoghesi

      (ots) - Berna, 7 marzo 2005. Nel 2004, l’effettivo della
popolazione residente permanente straniera è aumentato dell’1,6
percento, passando a 1,495 mio di persone. L’aumento, pari a circa
24'000 unità, è dovuto prevalentemente all’immigrazione in
provenienza dall’UE, segnatamente dalla Germania e dal Portogallo. È
quanto e- merge dalla statistica annuale del Registro centrale degli
stranieri presso l’Ufficio federale della migrazione.

    L’Accordo bilaterale sulla libera circolazione delle persone con l’UE influisce sulla com-posizione della popolazione residente permanente straniera in Svizzera. Il numero di cittadini dell’UE è aumentato del 2,4 percento, mentre quello dei cittadini di Stati non membri dell’UE è aumentato solo dello 0,6 percento. In totale, al 31 dicembre dello scor-so anno vivevano in Svizzera 1'495'008 stranieri, pari al 20,2 percento della popolazione globale (anno precedente: 20,1%).

    La maggior crescita, durante lo scorso anno, concerneva i cittadini tedeschi (+ 11'228) e portoghesi (+9898). Il numero di cittadini italiani, spagnoli, turchi e dei Paesi dell’ex Ju-goslavia è invece diminuito, confermando l’andamento degli ultimi tre anni.

    Leggero calo delle naturalizzazioni Lo scorso anno ha registrato un leggero calo delle naturalizzazioni (-0,3%). In totale sono state naturalizzate 36'957 persone (anno precedente: 37'070). La maggior parte delle persone naturalizzate sono originarie della Serbia-Montenegro (7840 persone). Seguono l’Italia (4408 naturalizzati) e la Turchia (3568).

    Divieti d’entrata Lo scorso anno è stato disposto un divieto d’entrata in Svizzera nei confronti di ca. 10'250 persone (anno precedente: 8441). In ca. 3750 casi, il provvedimento è intervenu-to in seguito a traffico di stupefacenti o altre condanne penali e in ca. 1900 casi per lavo-ro nero.

Ulteriori informazioni: Mario Tuor, Informazione e comunicazione, 031 324 31 50



Plus de communiques: Bundesamt für Migration

Ces informations peuvent également vous intéresser: