BAK Bundesamt für Kultur

Rioccupati due posti di quadri alla Biblioteca nazionale svizzera

      Berna (ots) - Il prossimo anno la Biblioteca nazionale svizzera
rioccuperà due posti di quadri: Liliane Regamey, attualmente
direttrice delle biblioteche dell’Università di Neuchâtel, assumerà
la funzione di responsabile della Sezione utenza dal 1° aprile 2006.
Irmgard Wirtz Eybl, docente incaricata delle università di Vienna e
Berna, dirigerà l’Archivio svizzero di letteratura a partire dal 1°
luglio 2006.

    Berna, 13 dicembre 2005. Liliane Regamey assumerà la funzione di responsabile della Sezione utenza a partire dal 1° aprile 2006 venendo a succedere a Jean-Marc Rod, dal 1993 in questa funzione, che in futuro gestirà i progetti speciali della direzione. La Sezione utenza si occupa di tutti i servizi della Biblioteca nazionale a favore del pubblico: prestito, consulenza, ricerche, spazi accessibili all’utenza ed il Centre Dürrenmatt Neuchâtel.

    Nata nel 1959, Liliane Regamey ha concluso con la licenza gli studi di storia, italiano e francese all’Università di Losanna ed ha successivamente seguito la formazione di bibliotecaria scientifica in Francia. Nel 2005 ha conseguito il certificato di gestione alla Haute école de gestion di Neuchâtel. In passato ha diretto tra l’altro la Bibliothèque d'histoire générale dell’Università di Ginevra e gestito progetti della Biblioteca centrale del Parlamento e dell’Amministrazione federale a Berna. Dal 2000 è direttrice delle biblioteche dell’Università di Neuchâtel.

    Irmgard Wirtz Eybl sarà la nuova responsabile dell’Archivio svizzero di letteratura. Viene a succedere a Thomas Feitknecht, che andrà in pensione alla fine di quest’anno e che l’aveva diretto dal momento della sua istituzione nel 1990. Fino al 30 giugno 2006 l’Archivio svizzero di letteratura sarà diretto ad interim da Susanne Bieri, già supplente di Thomas Feitknecht e responsabile della Collezione grafica della Biblioteca nazionale svizzera.

    Nata nel 1960, Irmgard Wirtz Eybl ha conseguito il dottorato in Neuere deutsche Literatur a Berna nel 1995. Per la sua dissertazione dal titolo "Joseph Roths Fiktionen des Faktischen" è stata insignita nel 1997 del premio principale della Gesellschaft für Hochschule und Forschung. In qualità di responsabile del progetto di ricerca "Friedrich Dürrenmatts Spätwerk" (1997-2000) ha avuto modo di familiarizzarsi con un importante nucleo dell’Archivio svizzero di letteratura. Le sue ricerche sul lascito di Elias Canetti sono sfociate in varie pubblicazioni. Attiva anche come docente e ricercatrice all’Università di Berna, dal 2002 è docente incaricata di Neuere deutsche Literatur all’Università di Vienna e di giudaistica all’Università di Berna.

    Alla Biblioteca nazionale svizzera sono conservate tutte le pubblicazioni in relazione con la Svizzera a partire dal 1848. Le sono aggregati l’Archivio svizzero di letteratura, dove sono custoditi i lasciti letterari di autrici e autori svizzeri, e la Collezione grafica con portfolio e cartelle di artisti svizzeri, manifesti svizzeri, fotografia ritrattistica e paesaggistica. Fa parte della Biblioteca nazionale svizzera anche il Centre Dürrenmatt Neuchâtel, dedicato alla produzione artistica di Friedrich Dürrenmatt.

    Per ulteriori informazioni:

Marie-Christine Doffey Direttrice, tel. 031 322 89 01 marie-christine.doffey@slb.admin.ch

Hans-Dieter Amstutz Responsabile marketing e comunicazione, tel. 031 323 17 72 hans-dieter.amstutz@slb.admin.ch

Liliane Regamey, tel. 032 718 10 58 o 021 646 48 47 liliane.regamey@unine.ch

Dr. Irmgard M. Wirtz Eybl, tel. 031 372 60 62 irmgard.wirtz@germ.unibe.ch



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: