BAK Bundesamt für Kultur

L’Ufficio federale della cultura ha rinnovato il suo contratto di prestazioni con il Festival del film di Locarno per i prossimi tre anni per un ammontare di 3,6 milioni di franchi.

      Berna (ots) - L’Ufficio federale della cultura ha rinnovato il suo
contratto di prestazioni con il Festival del film di Locarno per i
prossimi tre anni per un ammontare di 3,6 milioni di franchi. Una
conferenza stampa è stata indetta per venerdì 5 agosto alla
Biblioteca cantonale di Locarno nel quadro della prossima edizione
della manifestazione cinematografica.

    Anno dopo anno, lontano dai riflettori, l’Ufficio federale della cultura (UFC) sostiene il Festival del film di Locarno annoverandosi tra i principali sostenitori di questa manifestazione cinematografica. Siglando un nuovo contratto di prestazioni di tre anni che prevede l’erogazione di sussidi di 1,2 milioni annui, l’UFC ha rinnovato la sua fiducia al Festival di Locarno e ai suoi organizzatori. I sussidi equivalgono al 12 per cento del budget del Festival di Locarno e al 50 per cento del budget annuo a disposizione dell’UFC per sostenere i festival cinematografici svizzeri. Questa importante partecipazione finanziaria è un segnale evidente che mostra l’importanza della manifestazione locarnese, innegabilmente uno tra i principali appuntamenti culturali della Svizzera.

    Gli otto film presentati al pubblico nella sezione “Appellations Suisse” in occasione del Festival di Locarno hanno già ricevuto dall’UFC un aiuto finanziario alla loro realizzazione. Il film “Snow White” di Samir, presentato nella sezione “Concorso internazionale” ha beneficiato anch’esso del sostegno dell’UFC.

    Durante il primo fine settimana del Festival, il consigliere federale e ministro della cultura Pascal Couchepin e il direttore dell’UFC Jean-Frédéric Jauslin, saranno presenti a Locarno. Alla presenza del direttore dell’UFC e del nuovo capo della Sezione cinema Nicolas Bideau, il capo del DFI interverrà a una conferenza stampa indetta per venerdì 5 agosto alle ore 10.15 alla Biblioteca cantonale di Locarno (Palazzo Morettini). Il nuovo corso della politica cinematografica svizzera verrà illustrato in quell’occasione. I rappresentanti dei mass media sono cordialmente invitati a partecipare. Il direttore dell’UFC è lieto inoltre di invitarvi al tradizionale rinfresco che avrà luogo sempre venerdì 5 agosto alle ore 17 sulla terrazza del Grand Hotel di Locarno. Il rinfresco sarà presenziato dal consigliere federale Pascal Couchepin.

    L’UFC è consapevole che il successo nazionale e internazionale del Festival di Locarno è il riflesso fedele della volontà della Confederazione di proporre l’immagine di una Svizzera conquistatrice e creativa. L’appuntamento ticinese è diventato un ambasciatore formidabile per promuovere l’immagine di una Svizzera vitale che crea, organizza, progetta. Con il festival, la Confederazione è riuscita a presentarsi all’estero ribaltando un po’ quei cliché che spesso penalizzano l’immagine del nostro Paese: quella di una terra di passione, di arte e cultura.

UFFICIO FEDERALE DELLA CULTURA Comunicazione

Per informazioni: Eliane Baumann, Comunicazione, tel. 031 322 79 85, eliane.baumann-schmidt@bak.admin.ch



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: