BAK Bundesamt für Kultur

In costruzione il secondo magazzino sotterraneo della Biblioteca nazionale svizzera

    Berna (ots) -

    La Biblioteca nazionale svizzera ottiene un secondo magazzino sotterraneo sul lato ovest (Bernastrasse) della sede ubicata a Berna nel quartiere Kirchenfeld. Il cantiere è stato aperto nell’aprile del 2005 e i lavori dovrebbero protrarsi fino al 2008. Commissionato dall’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL), il progetto sfrutta sia il sottosuolo del giardino della Biblioteca nazionale sia il giardino adiacente al Museo di storia naturale. I nuovi spazi di deposito dovrebbero coprire le esigenze fino al 2028 circa. Nei primi anni verranno condivisi con l’Archivio federale svizzero. La superficie lorda per piano è di poco meno di 7000 m2, il volume complessivo, conformemente alla SIA, di 32 330 m3. La realizzazione è finanziata con un credito di 37,5 milioni di franchi stanziato senza opposizioni dalle Camere federali alla fine del 2003.

    Il progetto viene realizzato con il massimo rispetto per l’ambiente circostante. A conclusione dei lavori, le aree verdi verranno riallestite da un architetto paesaggista che utilizzerà gli elementi esistenti. L’unica struttura visibile sarà una costruzione comunicante leggera, analoga a quella già eretta sul lato est dello stabile. Le installazioni interne terranno conto delle innovazioni in fatto di tecnica di magazzinaggio. Una novità a livello mondiale consiste nelle scaffalature scorrevoli lunghe 14 m, che consentono uno sfruttamento ottimale della superficie disponibile. Anche il sistema climatico ed energetico è stato ulteriormente ottimizzato rispetto a quello del magazzino est realizzato nel 1997. La massima attenzione verrà dedicata alle condizioni di lavoro del personale. Per tutto il tempo in cui dureranno i lavori, i servizi della Biblioteca nazionale resteranno a disposizione dell’utenza senza limitazioni.

    Il progetto fa parte di una strategia globale in tre tappe risalente al 1991/92. Un primo magazzino sotterraneo era stato realizzato sul lato est della sede della Biblioteca nazionale negli anni dal 1994 al 1997 per compensare gli spazi non più disponibili all’Archivio federale e il vecchio magazzino del 1930 non più idoneo per conservare opportunamente i documenti. Oggi questo primo magazzino risulta già occupato al 98 per cento. In una seconda tappa (1998- 2001) è stata risanata la sede amministrativa risalente agli anni Trenta, considerata monumento storico. La terza tappa appena iniziata dovrebbe consentire di creare spazi supplementari sufficienti per coprire le esigenze dei prossimi due decenni.

UFFICIO FEDERALE DELLA CULTURA Comunicazione

Informazioni: Willi Treichler, progetti edili UFC/BN, telefono 031 322 89 44 Danila Feldmann, responsabile comunicazione UFCL, telefono 031 325 50 03



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: