BAK Bundesamt für Kultur

Fine del Concorso „Manifesto dell’anno“dopo 63 anni

      Berna (ots) - A conclusione di un’approfondita verifica, il
Dipartimento federale dell’interno (DFI), rappresentato dall’Ufficio
federale della cultura, (UFC) e la Società Generale d’Affissioni
(SGA), hanno deciso di rinunciare a bandire il Concorso „Manifesto
dell’anno“(fino al 2001 “Manifesti svizzeri dell’anno”).

    Fin dal 1941 il Concorso, istituito nel 1941 e patrocinato dal DFI, è stato bandito dall’SGA con lo scopo di promuovere la qualità artistica e grafica del manifesto pubblicitario svizzero. Da allora i manifesti pubblicitari affissi pubblicamente in Svizzera sono stati regolarmente esaminati e premiati da una giuria nominata dal DFI composta di specialisti autorevoli.

    Già negli anni Novanta erano sorte discussioni sul senso del Concorso. Di fronte ai cambiamenti notevoli che avevano interessato il mondo della comunicazione nei precedenti trent’anni, cominciò ad affievolirsi anche l’interesse dell’economia e della pubblicità per un concorso incentrato primariamente su aspetti estetici. Le distinzioni attribuite nel quadro del Concorso persero costantemente importanza.

    Nel 2001 il DFI e l’SGA cercarono di dare nuova vita al concorso introducendo un nuovo regolamento con l’intenzione di ancorare meglio il manifesto commerciale accanto al manifesto culturale. Le esperienze degli ultimi due anni hanno mostrato tuttavia che anche questo sforzo è stato invano. La decisione del DFI e dell’SSA di rinunciare a riproporre il Concorso in futuro non è stata che la logica conseguenza di queste esperienze.

    Il DFI e l’SGA decideranno come continuare a promuovere la qualità dei manifesti pubblicitari svizzeri approntando le dovute misure. Idee concrete e progetti verranno resi noti a tempo debito.

Per informazioni: - Patrizia Crivelli, responsabile Servizio design, Telefono 031 322 92 77 - Othmar Casutt, responsabile PR SSA, Berna,Telefono 031 998 92 48



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: