BAK Bundesamt für Kultur

Sostegno finanziario di progetti fotografici d’importanza nazionale

    Berna (ots) -

Firmate dal consigliere federale Pascal Couchepin, capo del Dipartimento federale dell’interno (DFI), le direttive sul sostegno finanziario a progetti fotografici d’importanza nazionale e nominati i componenti della commissione della fotografia

    Con la firma delle direttive sul sostegno finanziario a progetti fotografici di importanza nazionale da parte del consigliere federale Pascal Couchepin, capo del DFI, l’Ufficio federale della cultura (UFC) sarà d’ora in poi abilitato a sostenere le istituzioni di pubblica utilità private e di diritto pubblico nell’acquisizione, nella custodia e nella valorizzazione di importanti collezioni e fondi di fotografie. Da parte loro le istituzioni devono garantire la permanenza in Svizzera dei fondi fotografici acquisiti con l’aiuto della Confederazione nonché la debita custodia e la valorizzazione professionale delle collezioni.

    In futuro l’UFC potrà sostenere in modo più mirato le istituzioni della fotografia con sede in Svizzera nei loro variati sforzi volti a valorizzare le collezioni di fotografie. In questo modo rinuncia a realizzare proprie infrastrutture costose, necessarie per la custodia dei beni culturali fotografici. Con questa misura l’UFC soddisfa inoltre l’esigenza dell’Association Suisse des Institutions pour la Photographie (ASIP) e consente alle istituzioni svizzere della fotografia di realizzare progetti cui la Confederazione attribuisce un’importanza nazionale.

    Con l’applicazione delle direttive l’impegno dell’UFC a favore della fotografia svizzera viene chiaramente circoscritto. Esso si estende anche al contributo d’esercizio annuo a favore della Fondazione per la fotografia di Winterthur, che consente a quest’ultima di adempiere importanti e urgenti compiti di coordinamento volti alla conservazione a lungo termine del patrimonio fotografico e di fungere per le istituzioni svizzere della fotografia da piattaforma d’informazione. D’altra parte l’UFC attribuisce anche premi a fotografe e fotografi svizzeri, acquisisce opere, organizza mostre fotografiche in Svizzera e all’estero e assegna sussidi di lavoro e contributi a progetti.

    I progetti ammessi a beneficiare di un sussidio dell’UFC sono selezionati da una commissione peritale insediata dal DFI e presieduta da Philippe Kaenel, professore di storia dei media all’Università di Losanna. Ne fanno parte Annemarie Hürlimann, studiosa di storia dell’arte e di letteratura a Berlino, Ulrike Meyer Stump, storica della fotografia di Zurigo, Antonio Mariotti, redattore culturale del Corriere del Ticino di Sorengo TI e Pierre Fantys, fotografo di Losanna.

    Per sostenere i progetti delle istituzioni fotografiche svizzere l’UFC dispone di un importo annuo tra 700 000 e 800 000 franchi. Nel quadro dei programmi di sgravio della Confederazione attualmente in discussione non sono da escludersi eventuali tagli di questi fondi.

UFFICIO FEDERALE DELLA CULTURA Comunicazione

Informazioni: Dr. Urs Staub, capo Sezione arte e design, T +41 31 322 92 70, E urs.staub@bak.admin.ch



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: