BAK Bundesamt für Kultur

WSIS, Ginevra, 10-12 dicembre 2003: HELLOWORLD Project - Un contributo culturale al Vertice mondiale sulla società dell'informazione

      Berna (ots) - Dal 10 al 12 dicembre la Svizzera ospiterà a Ginevra
il Vertice mondiale sulla società dell'informazione (Sommet mondial
sur la société de l'Information/World Summit on the Information
Society). Il Vertice offre alla Svizzera la possibilità di
contribuire all'evoluzione della società dell'informazione
nell'ambito della sua appartenenza all'ONU. I punti principali che
verranno trattati sono il dialogo globale sulle questioni relative
alla politica dello sviluppo (fossato digitale), possibilità e
rischi di Internet e dei nuovi media nonché questioni
politico-culturali. Oltre ai Governi ai preparativi del Vertice
partecipano le principali organizzazioni dell'ONU, la società civile
e il settore privato. Il presidente della Confederazione Pascal
Couchepin presiederà e aprirà il Vertice in dicembre. La delegazione
svizzera sarà così composta: Consigliere federale Moritz Leuenberger
(presidenza), Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM)
(direzione), Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC),
Segretariato di Stato dell'economia (seco), Divisione politica III
del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) e Ufficio
federale della cultura (UFC) così come da rappresentanti della
società civile. Nell'ambito di tre conferenze preparatorie le
delegazioni hanno elaborato una bozza di dichiarazione e un piano
d'azione. In dicembre i primi ministri presenti dovrebbero approvare
i due documenti. Durante il Vertice si terranno sempre a Ginevra
altre manifestazioni legate all'incontro politico. Oltre ad esserne
un elemento essenziale sono decisive per la sua riuscita. Sia
l'Amministrazione federale che la società civile partecipano con
grande impegno all'organizzazione di queste manifestazioni
parallele.

    Il contributo al WSIS dell'Ufficio federale della cultura: The HELLOWORLD Project Nell'ambito del suo mandato sulla promozione della cultura, l'UFC segue ed esamina da tre anni l'influsso delle nuove tecnologie sulla nostra società e in particolare sulla produzione culturale. Dal gennaio 2003 l'UFC - rappresentata da Marc Wehlrin, capo della sezione cinema e direttore supplente ad interim - partecipa attivamente ai lavori preliminari ed è responsabile dell'elaborazione della dichiarazione e del piano d'azione per i temi "identità culturale e pluralità" e "patrimonio culturale". L'OFC collabora inoltre all'organizzazione delle manifestazioni parallele del Vertice. All'inizio del 2003 l'UFC ha esaminato possibili temi per una manifestazione parallela culturale e li ha presentati ai membri della delegazione svizzera. Le rappresentanti e i rappresentanti erano d'accordo sul fatto che il progetto HELLOWORLD di Johannes Gees rappresenta un contributo culturale adeguato per il Vertice. HELLOWORLD è un'installazione interattiva con cui Johannes Gees vuole conferire visibilità al Vertice e rendere attivamente partecipe la società civile al di là delle frontiere dei Continenti. Il coinvolgimento della società civile è uno dei temi principali del Vertice mondiale. Così, attraverso HELLOWORLD, dal 9 al 12 dicembre la popolazione potrà interagire direttamente con il Vertice mondiale sulla società dell'informazione (WSIS). Infatti via Internet o con delle SMS la gente di tutto il mondo potrà inoltrare dei brevi messaggi. Questi ultimi, dopo una prima valutazione redazionale di Swissinfo, verranno proiettati con un raggio laser in quattro significativi luoghi di quattro città diverse e nelle sei lingue ufficiali dell'ONU: si tratta del Getto d'acqua di Ginevra, della "Table Mountain" di Città del Capo, della sede di Air India a Mumbai e del "Morro dois Irmaos" di Rio de Janeiro. La popolazione di Ginevra, Città del Capo, Mumbai e Rio de Janeiro saranno così testimoni di un evento globale. I messaggi proiettati compariranno contemporaneamente al PALEXPO di Ginevra dove si svolgerà il Vertice. I progetti digitali di Johannes Gees sono conosciuti sia in Svizzera che all'estero. In occasione del WEF 2002 di Davos l'artista ha presentato l'installazione "hellomrpresident" (http://hellomrpresident.com/), che ha avuto un enorme successo sia in Svizzera che all'estero. D'accordo con la delegazione svizzera, l'UFC ha deciso di presentare l'installazione artistica interattiva HELLOWORLD al Vertice mondiale quale manifestazione culturale. Per ulteriori dettagli rimandiamo all'allegato.

UFFICIO FEDERALE DELLA CULTURA Comunicazione

Informazioni: Maria Stergiou, responsabile nuovi media, assistente del delegato svizzero Marc Wehrlin tel. 031 323 89 43, e-mail maria.stergiou@bak.admin.ch

Allegato menzionato Informazioni supplementari al progetto HELLOWORLD

a) Sviluppo

    Nel marzo del 2003 Johannes Gees ha presentato il progetto HELLOWORLD ai rappresentanti della delegazione svizzera. Successivamente l'UFC ha incaricato l'artista di sviluppare un progetto preliminare con lo scopo di informare riguardo all'attuabilità artistica e ai costi.

    Il progetto preliminare si è concluso con successo nel giugno del 2003. Stando al rapporto intermedio di Johannes Gees tutte le parti interessate avevano accolto favorevolmente il progetto. Il direttore generale dell'UNESCO Koïchiro Marsuura ha sostenuto HELLOWORLD quale iniziativa culturale della Svizzera e ha posto il progetto sotto il patrocinio dell'UNESCO. L'attuazione artistica e il dialogo che ne deriva, auspicato e rilevante per il Vertice, nonché i risultati del rapporto intermedio hanno convinto l'UFC che HELLOWORLD è un contributo culturale svizzero adeguato al Vertice.

b) Descrizione del progetto

    HELLOWORLD è una piattaforma di opinioni interattiva che rende trasparente le circostanze della comunicazione a livello mondiale e che permette alla società civile di tutto il pianeta di partecipare a un dialogo diretto. Mediante SMS ed e-mail si raccolgono messaggi testuali, che - dopo un'analisi redazionale - vengono proiettati per mezzo di raggi laser su luoghi caratteristici dal punto di vista architettonico in quattro città: a Ginevra sul Getto d'acqua, a Città del Capo sulla Table Mountain, a Bombay sull'edificio dell'Air India e a Rio de Janeiro sul Morro dois Irmaos. Gli abitanti di Ginevra, Città del Capo, Bombay e Rio de Janeiro diventeranno testimoni del momento globale.

    HELLOWORLD collega informazione, tecnologia e spazio pubblico. Le proiezioni laser nei quattro luoghi pubblici rilevanti permettono di visualizzare i messaggi in modo evidente. Lo spazio pubblico diventa una specie di forum della società civile e permette un'intesa tra i popoli. Grazie all'utilizzazione di strumenti quali Internet o gli SMS, la società civile ha la possibilità di partecipare attivamente con dei messaggi al Vertice sulla società dell'informazione e di reagire al dialogo globale della cosiddetta "scissione digitale".

c) Budget

    HELLOWORLD è un progetto culturale internazionale, alla cui realizzazione partecipano diversi partner in Svizzera e all'estero. La direzione del progetto spetta all'artista, che coordina i lavori nelle quattro città interessate e assume la responsabilità per l'attuazione globale. Quale committente, l'UFC stipula contratti di prestazioni con Johannes Gees e con i partner da lui scelti secondo criteri artistici.

    I costi per l'attuazione di questo particolare progetto culturale sono elevati. Considerando le circostanze particolari, dovute anche alla situazione unica del Vertice e al ruolo della Svizzera quale Paese ospitante, l'UFC si sta impegnando a trovare altri finanziatori/partner (UNESCO, Swissinfo, Percento culturale Migros), che siano interessati a una realizzazione comune di HELLOWORLD.



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: