BAK Bundesamt für Kultur

BAK: Concorso I più bei libri svizzeri del 2002

      Berna (ots) - 33 libri pubblicati nel 2002 hanno ricevuto
l'appellativo I più bei libri svizzeri. Riferendosi alla qualità
delle 275 pubblicazioni che quest'anno hanno partecipato al
concorso, il presidente della giuria Fançois Rappo ha dichiarato che
la giuria non ha potuto fare altrimenti che prendere atto dell'alta
qualità di tutte le produzioni librarie presentate quest'anno, che
dimostrano come l'interesse nei confronti del design librario vada
sempre più consolidandosi. Alcuni tra i libri premiati utilizzano in
modo notevole e variato qualità contemporanee della tecnica di
stampa, della litografia e della rilegatura di libri.
Contemporaneamente la giuria ha conferito al gruppo creativo Norm,
Dimitri Bruni e Manuel Krebs, il premio Jan Tschichold di 15 000
franchi e all'opera "Olafur Eliasson. Movement Meter for Lernacken"
il premio "libro della giuria".

    Dal 1999 il Dipartimento federale dell'interno (DFI) ha affidato il concorso I più bei libri svizzeri - patrocinato dalle società svizzere degli editori - alla Sezione arte e design dell'Ufficio federale della cultura (UFC). Quest'anno all'UFC sono state inoltrate 275 pubblicazioni, tra cui 10 in lingua italiana e 48 in lingua francese. La giuria ha selezionato, partendo in primo luogo da criteri estetici, i 33 libri più belli dell'annata 2002. Presieduta da François Rappo, Losanna, anche quest'anno la giuria è composta da sette specialisti competenti attivi in diverse discipline del design librario.

    La giuria ha assegnato per la settima volta il premio Jan Tschichold, che il DFI riserva a una personalità o a un'istituzione contraddistintasi per la sua creatività o il suo impegno nell'ambito del design librario. Il premio di 15 000 franchi è stato assegnato al gruppo creativo Norm, Dimitri Bruni e Manuel Krebs, Zurigo. Trovando soluzioni eccellenti a lavori commissionati e a progetti di libri da loro stessi prodotti e portati avanti con impegno, i giovani designer danno un'impronta considerevole al design librario svizzero.

    Per la terza volta i membri della giuria hanno inoltre selezionato un "libro della giuria". Si tratta di un catalogo realizzato con rigorosità e sensibilità dell'esposizione Olafur Eliasson. Movement Meter for Lernacken, ideato e prodotto dall'ufficio groenland.berlin.basel.

    La consegna degli attestati di riconoscimento e del premio Jan Tschichold nonché la presentazione del nuovo catalogo avverranno il 10 maggio 2003 in occasione dell'inaugurazione della mostra I più bei libri svizzeri al Museum für Gestaltung di Zurigo.



Plus de communiques: BAK Bundesamt für Kultur

Ces informations peuvent également vous intéresser: