BKW Energie AG

Conferenza stampa annuale 2013 - Buon andamento degli affari nonostante la difficile situazione di mercato - BKW pronta per affrontare il futuro

Bern (ots) - Nello scorso esercizio, nonostante le difficoltà che hanno connotato il contesto economico e normativo, il Gruppo BKW ha realizzato un buon margine operativo registrando un trend positivo cui hanno contribuito sia il settore Energia sia il settore Reti. A questo risultato si è giunti grazie all'incremento di produzione delle centrali nucleari e da fonti rinnovabili, al buon andamento degli utili per quanto concerne le Reti nonché agli effetti positivi scaturiti dall'avvio del programma di riduzione dei costi e di incremento dell'efficienza. Su di esso, tuttavia, hanno influito anche il calo delle vendite di elettricità, i prezzi di mercato che hanno continuato a mantenersi bassi e gli accantonamenti straordinari per contratti di acquisto di energia. Il margine operativo EBITDA è aumentato di 272,6 mln di CHF salendo a quota 410,7 mln di CHF. L'andamento dei mercati finanziari internazionali ha influito positivamente sul risultato finanziario e, di conseguenza, anche sull'utile netto, pari a 134,6 mln di CHF. Per prepararsi ad affrontare le sfide del futuro, il Gruppo BKW ha modificato la propria struttura organizzativa allineandola alla nuova strategia "BKW 2030".

Lieve incremento del volume d'affari consolidato

Nell'esercizio 2012 il volume d'affari consolidato del Gruppo BKW è aumentato dell'8,6% salendo a 2 860,4 mln di CHF, mentre le vendite di elettricità sono diminuite del 3,3% scendendo a 20 040 GWh. I ricavi netti generati dalle vendite a clienti esterni sono aumentati nel settore Energia Internazionale e Commercio e nel settore Reti, mentre sono lievemente diminuiti nel settore Energia Svizzera. Nel 2012 il Gruppo BKW ha prodotto complessivamente 10 811 GWh di elettricità, ossia 946 GWh in più rispetto al 2011 (9 865 GWh). Un risultato che va attribuito principalmente al maggiore afflusso proveniente dalle centrali idroelettriche (+557 GWh), all'elevata disponibilità delle centrali nucleari (+396 GWh) e alla notevole produzione ottenuta con le nuove fonti rinnovabili (+221 GWh). Molto soddisfacente è stata la produzione della centrale nucleare di Mühleberg (KKM) che, con 3 177 GWh lordi, lo scorso anno ha ottenuto il miglior risultato dalla sua messa in esercizio. La produzione delle centrali termiche in Italia (-228 GWh), invece, ha continuato a risentire della critica situazione congiunturale.

Momento impegnativo per le Vendite - Fatturato in rialzo per le Reti

Nel segmento Energia Svizzera il volume d'affari si è ridotto del 4,2%, abbassandosi a 2 167,9 mln di CHF. Il settore Vendite è sceso a 1 081,9 mln di CHF (-8%) per effetto della contrazione che ha portato i quantitativi a quota 7 465 GWh. Questo andamento è riconducibile alla flessione degli affari con i partner di distribuzione, in particolare al di fuori della zona di approvvigionamento di BKW.

Il segmento Energia Internazionale e Commercio ha conseguito un volume d'affari di 2 203,4 mln di CHF facendo registrare un incremento del 6,3% rispetto all'anno precedente. In crescita dello 0,5%, le vendite del segmento Commercio si sono mantenute stabili a quota 10 384 GWh (10 332 GWh). I ricavi netti generati dalle vendite a clienti esterni sono aumentati del 22,5% salendo a 1 402,6 mln di CHF. Su questo andamento hanno pesato il basso livello dei prezzi dell'energia, il rafforzamento del franco svizzero e l'assottigliamento della differenza tra i prezzi dell'energia di picco e non di picco, mentre ha influito positivamente l'incremento della produzione di energia eolica. Il segmento Reti ha migliorato il proprio volume d'affari del 2,2% totalizzando 700,7 mln di CHF. I ricavi netti con i clienti esterni hanno messo a segno un incremento del 26,7% salendo a 231,7 mln di CHF, merito per lo più dell'andamento positivo delle attività legate alla costruzione/ingegneria e alle installazioni elettriche.

Progresso del risultato di gestione rettificato e solida situazione del capitale

Depurato dagli accantonamenti straordinari, il margine operativo ante ammortamenti e svalutazioni (EBITDA) è aumentato del 25,1% attestandosi su 523,0 mln di CHF. La quota d'ammortamento ha subito una variazione minima rispetto all'anno precedente. L'EBIT di 333,6 mln di CHF è aumentato di 101,6 mln di CHF rispetto al valore rettificato del 2011. Influenzato dall'andamento positivo dei mercati finanziari, nell'anno in rassegna il risultato finanziario è migliorato di 39,2 mln di CHF, passando a -49,1 mln di CHF, merito soprattutto dell'utile azionario conseguito sui titoli del Fondo di disattivazione e smaltimento iscritti a bilancio al prezzo di mercato. Con una quota del 36,5%, la situazione del capitale proprio di BKW è rimasta sostanzialmente invariata. Stabile anche la situazione finanziaria del Gruppo. Il primo rifinanziamento dei prestiti in essere è dovuto solo nel 2018.

Accantonamenti straordinari onerosi

Le verifiche sul valore intrinseco degli impianti di produzione condotte durante la chiusura dei conti annuali hanno comportato correzioni al ribasso per complessivi 112.2 mln di CHF. Questi accantonamenti hanno interessato soprattutto i nuovi impianti produttivi: l'impianto idroelettrico di Hagneck e le centrali a gas di Livorno Ferraris e Tamarete. Per la centrale a carbone di Wilhelmshaven è stata disposta una liquidazione parziale degli accantonamenti costituiti l'anno precedente. Inoltre, si è reso necessario un accantonamento per il prelievo di energia elettrica dalla centrale nucleare di Fessenheim. Al netto di tali oneri straordinari, l'EBITDA si è attestato su 522,9 mln di CHF, vale a dire il 25,1% in più rispetto all'anno precedente. Al netto delle imposte, dagli oneri straordinari sono risultati un effetto netto di 70,0 mln di CHF sul risultato d'esercizio e un utile netto rettificato di 204,6 mln di CHF (+66,6% rispetto al valore rettificato dell'anno precedente).

Potenziamento delle capacità produttive, sfruttamento di nuove opportunità di mercato e adeguamento della struttura organizzativa

In vista del consolidamento della posizione di mercato del Gruppo BKW e tenuto conto della politica energetica del Consiglio federale, nell'esercizio in rassegna è stato dato il via all'attuazione della nuova strategia "BKW 2030". A questo proposito, in Svizzera è stato dato impulso a diversi progetti nel settore idroelettrico, mentre all'estero sono state acquisite alcune centrali elettriche per la produzione di energia da nuove fonti rinnovabili. Anche in futuro, gli investimenti nell'energia idroelettrica ed eolica continueranno a essere un punto fermo sia in Svizzera sia nei Paesi limitrofi. Nell'anno in questione si è anche portato avanti, ed è tuttora in corso, il programma di accrescimento della produttività e di riduzione dei costi che sta interessando l'intero Gruppo e che è stato avviato in seguito alle mutate condizioni quadro normative e alla difficile situazione di mercato. Nel 2012 sono stati risparmiati complessivamente 50 mln di CHF circa e, tra mobilità e blocco del turnover, sono stati tagliati 180 posti di lavoro sui 250 annunciati. Entro il 2015 si dovrebbe conseguire un risparmio sui costi pari a 95 mln di CHF. Grazie alla sua integrazione verticale, BKW saprà cogliere le opportunità offerte da un mercato in rapida evoluzione. Oltre alla tradizionale attività di approvvigionamento energetico, a BKW si presenteranno nuovi sbocchi commerciali, non da ultimo a causa della sempre più complessa situazione dovuta alla crescente decentralizzazione della produzione da fonti rinnovabili e al continuo affinamento degli standard di efficienza energetica. Con tecnologie come smart grid, smart metering e smart home, BKW offrirà soluzioni innovative e modernizzerà la sua rete e le relative attività di installazione e settore Reti. Per fronteggiare con successo la nuova situazione di mercato all'insegna della flessibilità, il Gruppo BKW ha dato il via a una ristrutturazione organizzativa in linea con la nuova strategia "BKW 2030".

Previsioni

Per l'esercizio corrente, BKW non prevede grandi miglioramenti nella difficile situazione di mercato, che continuerà a essere caratterizzata da un basso livello dei prezzi dell'energia e dalla compressione dei margini di guadagno sui mercati internazionali. Perciò, anche nell'esercizio 2013, il risultato operativo continuerà a risentire di questi fattori nonché delle direttive normative e del rafforzamento del franco svizzero. Per contro, l'incremento di efficienza prodotto dall'avvio delle misure di riduzione dei costi comincerà a dare i suoi frutti. Tenendo conto di tutti questi fattori, BKW si attende un margine operativo ante ammortamenti e svalutazioni (EBITDA) e un utile netto in linea con i valori contabilizzati nell'esercizio 2012.

Assemblea generale 2013

All'Assemblea generale del 17 maggio 2013, il Consiglio di amministrazione proporrà un dividendo di 1,20 CHF per azione. I dividendi saranno pagati il 27 maggio 2013. Il risultato semestrale sarà pubblicato il 12 settembre 2013.

La relazione annuale e il rendiconto finanziario 2012 possono essere scaricati su: http://www.bkw-fmb.ch/annualreport12 http://www.bkw-fmb.ch/financialreport12 http://www.bkw-fmb.ch/facts12

Le aspettative e le previsioni contenute in questo testo si basano su supposizioni e sono soggette a rischi e incertezze. I risultati effettivi possono differire dalle aspettative e dalle previsioni qui esposte. Il testo è pubblicato in italiano, tedesco, francese e inglese. Fa fede l'originale in lingua tedesca.

Contatto:

antonio.sommavilla@bkw-fmb.ch; Tel. no.: 031 330 51 07 


Plus de communiques: BKW Energie AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: