BKW Energie AG

Axpo Holding AG, Alpiq Holding SA e BKW FMB Energie SA
Raggiunto accordo di pianificazione e costruzione delle centrali nucleari sostitutive

Axpo Holding AG, Alpiq Holding SA e BKW FMB Energie SA / 
Raggiunto accordo di pianificazione e costruzione delle centrali nucleari sostitutive
Heinz Karrer (Axpo), Giovanni Leonardi (Alpiq), Kurt Rohrbach (BKW FMB Energie SA)

    Bern (ots) -

    - Indicazioni: Una fotografia può essere scaricata su    
        http://www.presseportal.ch/fr/pm/100001009/?langid=4 -

    Le società Axpo, Alpiq e BKW si sono accordate sulla futura collaborazione nella pianificazione e costruzione di due nuove centrali nucleari, previste per sostituire le capacità di produzione nucleare che verranno a mancare in Svizzera e i contratti d'importazione a lungo termine con la Francia di prossima scadenza. Il raggiungimento dell'accordo rappresenta una pietra miliare negli sforzi di garantire la futura sicurezza d'approvvigionamento in Svizzera. Axpo, Alpiq e BKW riuniranno i propri progetti in corso in un'unica società di pianificazione. In una prima fase si lavorerà parallelamente sui singoli progetti, ognuno avente medesimo valore. In un secondo tempo si decideranno le questioni legate ai siti e all'ordine di realizzazione.

    Al termine di intensi negoziati, le società Axpo (rappresentata dalle sue affiliate Axpo AG e Central-schweizerische Kraftwerke AG), Alpiq e BKW hanno raggiunto un accordo per sostituire, mediante la costruzione di due nuove centrali nucleari, le capacità di produzione nucleare che verranno a mancare e i contratti d'importazione con la Francia di prossima scadenza. L'accordo è visto da tutte le parti interessate come pietra miliare sulla via verso un approvvigionamento elettrico sicuro e affidabile in Svizzera.

    Axpo, Alpiq e BKW parteciperanno ognuna per un terzo ad una società di pianificazione e progettazione. Il loro obiettivo è di collaborare nella pianificazione di tre progetti paragonabili fino alla determinazione definitiva dell'ordine di realizzazione. Questo approccio consente di accelerare le procedure politiche e burocratiche, sfruttare le sinergie in fase di valutazione e risparmiare costi. Allo stesso tempo sono create le premesse per una possibile futura società di gestione comune.

    La decisione definitiva sull'ordine di realizzazione sarà presa al più tardi prima della "Bozza di messaggio e di decisione" ai sensi della "Procedura di autorizzazione di massima per una nuova centrale nucleare" dell'Ufficio federale dell'energia (UFE), e dunque secondo l'attuale stato di pianificazione entro la metà del 2012. Come base decisionale serviranno, oltre all'assicurazione a lungo termine del sito, sia diversi aspetti economici e politici che i risultati del processo di verifica delle autorità, attualmente in corso, delle tre domande di autorizzazione di massima. Se da questa valutazione complessiva non dovessero emergere differenze rilevanti, per la scelta dei siti si terrà in considerazione l'ordine in cui saranno disattivati gli impianti esistenti.

    Le tre società deterranno le seguenti partecipazioni nelle centrali consorziali: 59% Axpo (Axpo AG 48,6%, Centralschweizerische Kraftwerke AG 10,4%), 25,5% Alpiq, 15,5% BKW. Questa ripartizione rispecchia le attuali quote dei tre partner nel parco di produzione nucleare in Svizzera e non le quote di mercato dell'approvvigionamento in Svizzera (Axpo 35%, Alpiq 24%, BKW 14%). Per la prima centrale, il rapporto di partecipazione divergerà leggermente in considerazione di diversi fattori, quali la durata rimanente d'esercizio degli impianti attuali (Alpiq -3%, BKW +3%).

    Heinz Karrer, CEO di Axpo, sottolinea: "L'accordo raggiunto è un successo importante. Ci consentirà anche in futuro di garantire il nostro mix energetico praticamente privo di CO2 costituito da energia idroelettrica, energia nucleare e nuove energie rinnovabili."

    Giovanni Leonardi, CEO di Alpiq: "Con questo accordo i tre partner dichiarano apertamente di voler collaborare a favore della sicurezza d'approvvigionamento del nostro Paese."

    Kurt Rohrbach, CEO di BKW, aggiunge: "Sin dall'inizio dei negoziati, Axpo, Alpiq e BKW hanno cercato insieme di raggiungere una soluzione consensuale. Siamo felici che l'obiettivo sia ora stato raggiunto."

    Investimenti nella sicurezza d'approvvigionamento

    La politica energetica del Consiglio federale, oltre a promuovere l'efficienza energetica, le energie rinnovabili e la collaborazione con l'Europa, pone l'accento in particolare anche sulla sostituzione o sulla costruzione di nuove grandi centrali elettriche. In tal senso, e a garanzia della sicurezza d'approvvigionamento in Svizzera, le società Alpiq - nel giugno 2008 - e Axpo (rappresentata dalle sue affiliate Axpo AG e Centralschweizerische Kraftwerke AG) insieme a BKW FMB Energie SA - nel dicembre 2008 - hanno ognuna presentato all'UFE una domanda di autorizzazione di massima per la costruzione di centrali nucleari a Niederamt (SO), Mühleberg (BE) e Beznau (AG). Il 30 ottobre 2009, le tre società di progetto hanno consegnato all'UFE le domande di autorizzazione riviste in base alla richiesta presentata nell'aprile 2009 dall'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN). Nel novembre 2010, l'IFSN ha presentato le sue perizie, che confermano l'idoneità dei tre siti. Secondo quanto riferito dall'UFE, il Consiglio federale si esprimerà presumibilmente a metà 2012 sulle tre domande di autorizzazione di massima, circa cinque mesi più tardi del previsto.

    Axpo

    Con Axpo AG, Centralschweizerische Kraftwerke AG e la EGL AG, il Gruppo Axpo è un'azienda elettrica leader in Svizzera, con ancoraggio locale e vocazione internazionale. Le attività del Gruppo spaziano dalla produzione di energia elettrica ai servizi, passando per il commercio e la vendita. Insieme ai suoi partner, Axpo fornisce corrente elettrica a circa 3 milioni di persone in Svizzera. La Axpo Holding AG appartiene al 100 per cento ai Cantoni nord-orientali. Per maggiori informazioni: www.axpo.ch

    Alpiq: radicata in Svizzera e impegnata in tutta Europa

    Alpiq Holding SA è il principale commerciante energetico e fornitore di servizi energetici in Svizzera dotato di orientamento europeo. Il Gruppo, nato all'inizio del 2009 dall'unione fra i due pionieri del settore energetico Atel Holding SA e Energie Ouest Suisse SA (EOS), opera in 31 paesi, ha società affiliate in 27 paesi e ha alle sue dipendenze oltre 10 000 collaboratori. Nel 2009 ha conseguito un fatturato consolidato di circa 15 miliardi di franchi svizzeri. Alpiq è attiva a livello di produzione, trasmissione, vendita e commercio di energia elettrica nonché di servizi energetici. Insieme ai suoi partner, l'impresa è responsabile per circa un terzo dell'approvvigionamento d'elettricità in Svizzera. Maggiori informazioni su Alpiq: www.alpiq.com

    BKW - integrata verticalmente e operativa su mercati europei selezionati

    Con un fatturato pari a 3592 milioni di franchi (2009), BKW FMB Energie SA è una delle più importanti aziende elettriche in Svizzera. Datore di lavoro per circa 2800 persone, BKW è in grado di coprire tutti i passaggi dell'approvvigionamento di energia: dalla produzione al trasporto, dal commercio alla distribuzione. Direttamente o indirettamente attraverso i suoi partner di distribuzione, porta energia ad oltre un milione di abitanti della Svizzera tedesca e francese. Con le sue attività commerciali e di vendita, BKW è inoltre operativa in mercati esteri selezionati. Il suo parco di produzione comprende centrali idroelettriche, una centrale nucleare e impianti a fonti rinnovabili (vento e sole). In Germania e Italia BKW intende costruire nei prossimi anni un portafoglio eolico di 750 MW. Grazie al suo impegno nel settore delle energie rinnovabili e alle sue offerte di energia pulita con il marchio 1to1 energy, BKW è oggi il principale fornitore di energia ecologica in Svizzera. BKW gestisce inoltre un'ampia e fitta rete elettrica, le cui linee raggiungono una lunghezza di circa 20 000 chilometri. Grazie ai numerosi impianti di commutazione e trasformazione, è in grado di raggiungere anche i luoghi più isolati della sua area di approvvigionamento. Per maggiori informazioni: www.bkw-fmb.ch

Contatto: Axpo Holding AG | Corporate Communications Media Hotline | 0800 44 11 00 Anahid Rickmann | 044 278 41 68

Alpiq Holding SA, Corporate Communications 062 286 71 10 Martin Bahnmüller

BKW FMB Energie SA, Media Communications 031 330 51 07 Antonio Sommavilla



Plus de communiques: BKW Energie AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: