Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Dipendenze Info Svizzera: La sponsorizzazione nello sport aumenta il consumo di alcol

    Lausanne (ots) - Durante le partite di calcio e di hockey, la pubblicità per la birra è onnipresente. Il settore della birra sostiene moltissime squadre che partecipano ai massimi campionati, non senza ricavarne un bel tornaconto! Visto che le sponsorizzazioni influenzano il consumo soprattutto degli adolescenti e dei giovani adulti, Dipendenze Info Svizzera chiede che i produttori di alcolici rinuncino a sponsorizzare le manifestazioni sportive.

    Nel nostro paese, gli sponsor investono prevalentemente nello sport, nella misura di 500 milioni all'anno. Da un recente studio condotto da Dipendenze Info Svizzera risulta che lo sport ha un ruolo di primo piano anche per le attività di sponsoring dell'industria degli alcolici. Lo studio rientra in un'indagine a largo spettro sulla pubblicità delle bevande alcoliche condotta da Dipendenze Info Svizzera nell'ambito di un progetto europeo. Quali sono i meccanismi usati dalla pubblicità e quali le tendenze attuali? Le disposizioni in materia di pubblicità vengono rispettate? Ecco alcune delle domande a cui lo studio tenta di dare una risposta.

    Per saperne di più sulle attività di sponsoring in ambito sportivo da parte dell'industria degli alcolici, Dipendenze Info Svizzera ha visitato i siti internet delle squadre che partecipano ai massimi campionati svizzeri, concentrandosi soprattutto sulle discipline sportive più amate nel nostro paese: il calcio, l'unihockey, la pallamano, il disco su ghiaccio e la pallacanestro. Delle dieci società calcistiche prese in esame, sei sono sponsorizzate dall'industria degli alcolici, nell'hockey sono addirittura nove su dieci. Se si tiene conto di tutti gli sport coinvolti nello studio, emerge che quasi la metà delle squadre che partecipano ai massimi campionati svizzeri sono sostenute dal settore delle bevande alcoliche. Va inoltre precisato che ad investire nelle sponsorizzazioni sono soprattutto le aziende multinazionali produttrici di birra.

    Impegno discutibile Lo scopo delle sponsorizzazioni nel mondo dello sport è trovare nuovi clienti che bevano alcolici. Il settore indubbiamente più attivo è quello dei produttori di birra. Soprattutto durante le partite di calcio e di hockey bere birra fa... parte del gioco. Per Dipendenze Info Svizzera, è comunque discutibile che l'industria della birra finanzi delle discipline sportive particolarmente seguite dai giovani allo stadio e attraverso i media, oltre che praticate attivamente da molti minorenni.

    Attraverso il calcio e l'hockey, due sport che attirano moltissimo pubblico, è possibile raggiungere nuovi potenziali clienti, in primo luogo adolescenti e giovani adulti, che considerano i campioni sportivi dei veri e propri idoli da imitare. Essendo tifosi della loro squadra, i giovani adorano l'esperienza comune di assistere alla partita. E infatti in tutte le discipline sportive la pubblicità viene fatta soprattutto sugli striscioni a bordo campo e sulle maglie dei giocatori. In tal modo, l'industria degli alcolici sfrutta l'immagine positiva dello sport come attività sana. Nel contempo, le sponsorizzazioni sono un'importante fonte d'entrata per le squadre.

    La pubblicità stimola il consumo "Dagli studi scientifici risulta che la pubblicità per le bevande alcoliche influenza il consumo dei giovani", afferma Ruth Hagen, responsabile dell'analisi a Dipendenze Info Svizzera. Anche le sponsorizzazioni, che sono una forma particolare di pubblicità, aumentano il rischio che i giovani inizino a bere, o che consumino di più e più spesso. Le sponsorizzazioni permettono alle aziende di accomunare nella stessa aura positiva lo sport, la giovinezza e l'alcol: un'operazione decisamente dubbia dal punto di vista della salute.

    Disposizioni poco incisive In Svizzera non è permesso pubblicizzare superalcolici durante le manifestazioni sportive, mentre i produttori di birra e vino possono tranquillamente sponsorizzarle, tranne nel caso in cui l'evento sia rivolto espressamente ai minori. Secondo Dipendenze Info Svizzera, questa disposizione non è abbastanza severa. Anche se è vero che le grandi manifestazioni sportive non sono destinate esclusivamente ai giovani, va detto che i bambini e gli adolescenti costituiscono una parte di pubblico tutt'altro che trascurabile. Nei settori degli stadi destinati alle famiglie, si propongono pubblicità mirate ai più giovani. "Per poter proteggere meglio i giovani, chiediamo quindi che si rinunci a sponsorizzare lo sport con qualsiasi bevanda alcolica", dichiara il direttore di Dipendenze Info Svizzera Michel Graf, che ha fatto valere questa rivendicazione in occasione della procedura di consultazione sulla revisione totale della legge sull'alcol. Sarebbe un'ottima occasione per mettere in pratica la protezione della gioventù con maggior coerenza, visto che negli ultimi anni si è assistito ad un aumento del consumo problematico di alcolici tra gli adolescenti e i giovani adulti. Nel contempo, è dimostrato che la sponsorizzazione nello sport da parte dell'industria della birra ne incrementa il consumo e quindi impedisce un'opera di prevenzione efficace.

    Il rapporto intermedio (in tedesco) di Dipendenze Info Svizzera sulla sponsorizzazione nello sport da parte dell'industria degli alcolici può essere scaricato da subito. Il rapporto fa parte del progetto AMMIE (Alcohol Marketing Monitoring in Europe), che, per la versione concernente la Svizzera, è sostenuto dall'Ufficio federale della sanità pubblica.

    Dipendenze Info Svizzera in breve Dipendenze Info Svizzera intende prevenire o diminuire i problemi causati dal consumo di alcol e di altre sostanze psicoattive o da determinati comportamenti che potrebbero potenzialmente creare dipendenza. Dipendenze Info Svizzera studia e realizza progetti di prevenzione, si impegna nella politica sanitaria e nella ricerca psicosociale. È un'organizzazione di pubblica utilità, privata e apartitica. Dipendenze Info Svizzera è attiva a livello nazionale e mantiene contatti con istituti all'estero. Perciò noi ci presentiamo anche sotto le denominazioni Addiction Info Suisse, Sucht Info Schweiz e Addiction Info Switzerland.

    Il comunicato stampa è pure pubblicato nel sito di Dipendenze Info Svizzera:http://www.sucht-info.ch/fr/medias/italiano/

Contatto: Monique Helfer Addetta stampa mhelfer@sucht-info.ch Tel.: 021 321 29 74



Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: