Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA - Feste di fine anno, bambini e alcol

    Lausanne (ots) - A fine anno le feste si susseguono e sovente l'alcol scorre a fiumi. Bicchieri e bottiglie aperte restano sui tavoli, senza sorveglianza da parte dei genitori. I bambini sentono la tentazione di provarne il contenuto, e così talvolta può succedere che consumino incidentalmente una dose elevata di alcol. L'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA) consiglia di non lasciare in giro bottiglie e bicchieri mezzo pieni. L'ISPA vi propone dei consigli per le Feste che faranno felici anche i più piccini.

    Le Feste sono arrivate e per molti l'alcol ne fa parte. Chi festeggia Natale, San Silvestro e Capodanno con i bambini, però, può trovarsi confrontato con situazioni in cui i più giovani dimostrano interesse per le bevande alcoliche. Alcuni bambini sono incuriositi dall'alcol e vogliono scoprire che gusto ha quel liquido con le bollicine che i grandi bevono nei calici di cristallo.

    Anche quando si stanno divertendo, gli adulti non devono dimenticare le loro responsabilità. "Se trovano in giro bevande alcoliche, i bambini sono tentati di provarle. Consigliamo quindi di riporre le bottiglie e i bicchieri mezzo vuoti per evitare che i bambini ne assaggino in quantità tali da rischiare addirittura un'intossicazione alcolica", spiega Sabine Dobler, esperta di prevenzione all'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA). Nei bambini e negli adolescenti l'alcol ha effetti molto più potenti che negli adulti: di norma i bambini pesano meno, quindi l'alcol ha meno liquidi del corpo in cui diluirsi e il tasso di alcolemia (la concentrazione di alcol nel sangue) risulta più elevato. Inoltre, il fegato dei più giovani, che non è ancora completamente sviluppato, fa più fatica a metabolizzare l'alcol. Basta quindi un bicchiere di birra, di vino o di grappa perché un bambino di 30 chili presenti un tasso di alcolemia superiore allo 0,5 per mille. Se un bambino comincia a vomitare senza motivo apparente, è confuso, ha crampi, convulsioni o brividi forti, è indispensabile consultare un medico. Può darsi che questi sintomi siano causati da un'ingestione abusiva di alcol.

    Qualcosa di speciale per le Feste "Anche ai bambini piace bere una bevanda particolare in un'occasione festiva", afferma Sabine Dobler. Si possono allora servire loro bevande riservate ai momenti speciali, magari decorando i bicchieri, o preparare dei cocktail analcolici. Le possibilità sono infinite: dai cocktail colorati di succhi o frutta fresca ai golosi frappé: basta solo un po' di fantasia! Aggiungendo cubetti di ghiaccio, cannucce colorate o decorando il bicchiere con pezzetti di frutta, si conferisce alle bevande un tocco festivo.

    L'ISPA in breve L'attività dell'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA) è imperniata sulla protezione della salute. L'ISPA intende prevenire o diminuire i problemi causati dal consumo di alcol e di altre sostanze psicoattive. L'ISPA studia e realizza progetti di prevenzione, si impegna nella politica sanitaria e nella ricerca psico-sociale. L'ISPA è un'organizzazione di pubblica utilità privata e apartitica.

    Il comunicato stampa è pure pubblicato nel sito dell'ISPA alla pagina: www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=143&IDcat24visible=1&langue=F

Contatto: Monique Helfer Addetta stampa ISPA mhelfer@sfa-ispa.ch Tel.: 021 321 29 74



Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: