Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA - "Come uomo non potevo dire di no"

    Lausanne (ots) - Il 19 novembre 2009 ricorre la Giornata nazionale sui problemi legati all'alcol. Nella nostra società, le bevande alcoliche sono spesso una componente importante della quotidianità. Con il motto "Universo maschile e alcol", le istituzioni attive nel campo delle dipendenze intendono sensibilizzare i diretti interessati e la popolazione svizzera in generale sulle modalità di consumo di alcolici specificatamente maschili. "Le opportunità per bere erano talmente tante", dice Sandro (il nome è stato modificato), che oggi ha 41 anni e che sin da ragazzo non perdeva occasione per ubriacarsi. Passava il suo tempo libero a bere, a fumare spinelli e... a spassarsela! "Ero sempre della partita e mi divertivo come un matto". Sandro ripensa al passato con un po' di malinconia. Prima aveva un lavoro di responsabilità, denaro e poteva andare in vacanza. Quando, però, è giunto il momento di riprendere l'attività paterna, le cose gli sono sfuggite di mano. Da sei anni è disoccupato. Alle iniziali sbornie dopo il lavoro sono seguiti gli incidenti, che gli hanno rovinato la vita. Oggi non tocca più una goccia d'alcol. Dopo il periodo trascorso in clinica, sta seguendo una terapia ambulatoriale. Neanche ad Ulrich (il nome è stato modificato) sono mancate le opportunità per bere. Ha iniziato più tardi di Sandro a consumare alcol in maniera problematica e beveva soprattutto di nascosto. "Cercavo di affrontare i miei problemi con l'aiuto dell'alcol". Ulrich non si ubriacava con gli amici, ma non diceva mai di no ad un bicchierino. In casa l'alcol era sempre a disposizione. Anche quando viaggiava o andava in barca una buona bottiglia di vino non mancava mai. "Come uomo non potevo dire di no", afferma il cinquantunenne. Neanche a livello professionale Ulrich si è mai tirato indietro di fronte alle sfide, ma poi gli impegni l'hanno sopraffatto. Ad un certo punto Ulrich si è sentito sfinito. Oggi cerca di bere in maniera controllata ed è alla ricerca di un lavoro.

    Suggerimenti per gli uomini In occasione della Giornata nazionale sui problemi legati all'alcol 2009, le istituzioni attive nel campo delle dipendenze intendono sensibilizzare l'opinione pubblica sulle modalità specificatamente maschili di consumo di alcolici. Nel contempo verranno dati agli uomini suggerimenti su come tenere l'alcol sotto controllo. Le modalità di consumo dipendono anche dalle aspettative sociali nei confronti dei vari ruoli: spesso saper reggere l'alcol, autodeterminarsi e amare i rischi vengono ancora considerati segni di virilità e di forza. Il nuovo pieghevole destinato agli uomini e creato apposta per la Giornata nazionale di quest'anno si rifà proprio al fatto che "come uomo" sia difficile rivedere il proprio consumo di bevande alcoliche. Il pieghevole spiega le specificità del consumo di alcolici maschile, mostra agli uomini i vantaggi di un consumo moderato e dà consigli pratici per la quotidianità.

    Colpiti soprattutto gli uomini Gli uomini reggono un po' meglio l'alcol delle donne perché di solito pesano di più, hanno una maggior percentuale di acqua nel corpo e una minor percentuale di grasso. Per gli uomini, l'alcol inizia a diventare pericoloso se consumano più di 40 grammi di alcol puro o più di tre birre al giorno. Nella nostra società, le bevande alcoliche fanno parte del gioco. Le occasioni per bere non mancano di certo: agli eventi sportivi, all'aperitivo aziendale o dopo il lavoro: l'alcol è una componente importante della quotidianità. Gli impegni professionali, inoltre, possono costituire un rischio perché gli uomini, in particolare, si identificano parecchio con il lavoro che svolgono e danno molta importanza al successo professionale. "Il consumo di bevande alcoliche può diventare un modo per tener testa allo stress e ai problemi", spiega Michel Graf, esperto di prevenzione e direttore dell'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA). Gli esperti consigliano di sperimentare altre strategie, come parlare dei problemi professionali o cercare di rilassarsi dedicandosi al proprio hobby preferito o godendosi un po' di dolce far niente.

    I vantaggi di un consumo moderato L'alcol aumenta la tendenza a prendere decisioni rischiose e a sopravvalutarsi. Anche nel traffico. L'88% delle revoche della patente per guida in stato di ebrietà concernono gli uomini. Chi rinuncia a bere prima di mettersi al volante riduce i rischi per sé e per gli altri. In occasione della Giornata nazionale sui problemi legati all'alcol, gli esperti sottolineano anche altri vantaggi di un consumo moderato di bevande alcoliche: un minor rischio di contrarre malattie causate dall'alcol, un maggior benessere generale ecc. Per un uomo adulto in buona salute consumare alcolici in maniera non rischiosa significa bere al massimo 2 bicchieri al giorno. Nelle occasioni speciali si può anche arrivare eccezionalmente ad un massimo di 4 bevande alcoliche. Quando il consumo di alcol diventa problematico, spesso agli uomini risulta difficile accettare aiuto. "Chiedere sostegno in caso di bisogno è una decisione che va a vantaggio della propria salute", afferma Michel Graf.

    Cifre e dati di fatto - Nell'indagine sulla salute in Svizzera del 2007, l'11,1% degli uomini interpellati ha dichiarato di non bere alcol; tra le donne la percentuale era del 22,6%. - Il 12,6% degli uomini intervistati in occasione della stessa indagine presentavano un consumo dannoso e rischioso. La quota tra le donne era del 2,8%. - Le cifre relative ai trattamenti mostrano che il 68,7% delle persone che nel 2007 hanno iniziato una terapia per problemi di alcolismo erano uomini. - In base alle stime, i due terzi circa degli alcolisti che vivono in Svizzera sono uomini.

    La Giornata nazionale sui problemi legati all'alcol La Giornata nazionale sui problemi legati all'alcol del 19 novembre 2009 intende sensibilizzare l'opinione pubblica sul consumo problematico di alcol. Con manifestazioni informative e altre attività, le istituzioni attive in Svizzera nel campo delle dipendenze contribuiscono a detabuizzare il tema e ad incoraggiare i diretti interessati e i loro famigliari ad approfittare delle offerte d'aiuto. La Giornata nazionale, il cui motto quest'anno è "Universo maschile e alcol", è organizzata congiuntamente dal Fachverband Sucht, dal GREA (Groupement romand d'études des addictions), da INGRADO (servizi per le dipendenze), dalla Croce Blu, dagli Alcolisti Anonimi (AA), dalla  Società svizzera di medicina delle dipendenze (SSAM) e dall'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA). Presso l'ISPA è possibile ordinare opuscoli sull'argomento. Il nuovo pieghevole destinato agli uomini permette di riflettere sul proprio comportamento di fronte all'alcol e fornisce alternative e consigli per tenere sotto controllo il proprio consumo di bevande alcoliche.

    Il comunicato stampa è pure pubblicato nel sito dell'ISPA alla pagina: www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=143&IDcat24visible=1&langue=F

Contatto: Monique Helfer, portavoce dell'ISPA tel. 021 321 29 74 e-mail: mhelfer@sfa-ispa.ch



Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: