Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA : Per i giovani lo sport onesto e pulito è importante

Lausanne (ots) - Su incarico di Swiss Olympic, l'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA) ha svolto tra i giovani una valutazione del programma "cool and clean". Il più importante programma nazionale di prevenzione in ambito sportivo intende motivare i giovani a fornire prestazioni sportive rispettando il fairplay, nonché prevenire l'abuso di alcol, tabacco e canapa. I giovani che hanno aderito a "cool and clean" danno prova di maggior disponibilità a fornire prestazioni e di un maggior spirito di gruppo rispetto a coloro che non partecipano al programma. A metà 2007 erano 41'000 gli adolescenti attivi in campo sportivo e 4'500 i giovani sportivi di punta coinvolti nel programma di prevenzione "cool and clean". Oltre l'80% dei partecipanti ritiene che "cool and clean" sia un'iniziativa importante. I giovani hanno sottoscritto cinque accordi (i cosiddetti commitments) su temi quali la prestazione sportiva senza doping, il consumo di tabacco, alcol e canapa, il raggiungimento degli obiettivi e il fairplay. I giovani conoscono bene tutti i commitments. In base allo studio dell'ISPA, i giovani che aderiscono al programma sono più motivati a fornire prestazioni e dimostrano maggior spirito di gruppo. "Questo è uno dei principali potenziali del programma di prevenzione", afferma Beatrice Annaheim, collaboratrice scientifica dell'ISPA. La valutazione dell'ISPA mostra inoltre che se all'interno di un gruppo esiste una buona coesione, vi è una tendenza minore ad ubriacarsi. I giovani sportivi di punta, che si identificano maggiormente con il programma di prevenzione, bevono e fumano meno. Stando all'indagine svolta tra gli scolari nel 2006, in Svizzera il consumo di sostanze tra gli adolescenti è leggermente diminuito tra il 2002 e il 2006. Ciò vale sia per i giovani sportivi che per coloro che non praticano sport. Tra gli sportivi, comunque, il consumo di canapa si è ridotto di più che tra i giovani non attivi in campo sportivo. Maggior chiarezza sul consumo di sostanze Per quanto attiene al consumo di sostanze, non si rilevano differenze sostanziali tra i giovani che praticano uno sport come svago e che partecipano al programma e quelli che non coinvolti nello stesso. La valutazione della fase iniziale di "cool and clean" svolta dall'ISPA dimostra che la percentuale di giovani che consumano tabacco, canapa o alcol è all'incirca la stessa nei due gruppi. Tuttavia, il commitment sul consumo di sostanze ("Evito il tabacco, l'alcol e la canapa!") crea difficoltà e in futuro andrebbe specificato meglio. Il fatto di riunire in uno stesso commitment tre sostanze diverse risulta problematico. Secondo "cool and clean", infatti, contro un consumo di alcol in circostanze adeguate non ci sarebbe nulla da eccepire, ma ciò spesso non viene capito e i giovani interpretano il termine "evitare" nel senso di "non consumare mai". Viceversa, dal punto di vista della prevenzione, non esiste un consumo di tabacco e canapa esente da rischi. Per queste sostanze, il concetto di "evitare" non è dunque abbastanza restrittivo. "Molti giovani auspicano maggior chiarezza a tale proposito", spiega Beatrice Annaheim. Programma globale di prevenzione Il programma di prevenzione "cool and clean" è finanziato dal Fondo per la prevenzione del tabagismo e comprende sei programmi parziali. Oltre al principale gruppo bersaglio degli adolescenti attivi in campo sportivo e dei giovani sportivi di punta, "cool and clean" si rivolge agli allenatori, agli sportivi d'élite e agli organizzatori di manifestazioni sportive. Lo studio dell'ISPA rientra in una valutazione globale, ma riguarda esclusivamente il programma destinato ai giovani. La valutazione fornisce un'istantanea della fase iniziale del programma, senza per altro permettere di trarre conclusioni sugli effetti di "cool and clean". Ciò sarà possibile solo dopo un'ulteriore studio, che verrà effettuato in un secondo tempo sullo stesso campione di giovani. L'ISPA raccomanda comunque di continuare con il programma di prevenzione. L'ISPA in breve Per l'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA) la protezione della salute riveste un'importanza centrale. L'ISPA si prefigge di prevenire o limitare l'impatto dei problemi legati al consumo di alcol e altre sostanze psicoattive, creando e realizzando progetti di prevenzione, nonché impegnandosi nella politica sanitaria e nella ricerca psicosociale. L'ISPA è un'organizzazione privata e apartitica di pubblica utilità. Questo comunicato per i media è disponibile anche sul sito internet dell'ISPA: http://www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=26&IDcat7visible=1&langue=F Contatto: Monique Helfer portavoce dell'ISPA e-mail: mhelfer@sfa-ispa.ch tel. 021 321 29 74

Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: