Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA - "I problemi con l'alcol coinvolgono tutti!" Rilanciata la riuscita campagna dell'ISPA

Da oggi prende il via la campagna dell'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie (ISPA). Come risulta da un'inchiesta rappresentativa a livello nazionale svolta su internet, il messaggio "I problemi con l'alcol coinvolgono tutti - parliamone!", lanciato l'anno scorso, ha fatto riflettere molte persone. Dalle reazioni della gente è chiaro che molti alcoldipendenti e chi vive accanto a loro soffrono a causa di questo problema. Quest'anno, il messaggio resta lo stesso, ma sono cambiati i visi che compaiono sui manifesti. Tra coloro che hanno notato la campagna lanciata l'estate scorsa dall'ISPA, una persona su due si è trovata a riflettere sui problemi che l'alcolismo causa nella cerchia famigliare o dei conoscenti. È quanto risulta da un'indagine commissionata dalla Fondazione ISPA tra la popolazione svizzera. Osservando i manifesti, una persona su cinque si è sentita toccata nella sua sfera personale dai problemi legati all'alcol. Il dialogo su questo argomento è stato cercato in particolare dalle persone anziane (soprattutto appartenenti alla cerchia famigliare) o molto giovani. Una persona su tre - per lo più uomini - ha ammesso di aver riflettuto sul proprio problema personale con l'alcol. Tra chi vive accanto agli alcoldipendenti, molti hanno osato fare il primo passo e hanno consultato uno specialista in materia. Durante la campagna, sono state complessivamente 250 le persone che hanno chiesto consiglio al servizio di consulenza dell'ISPA. Ecco, per esempio, la testimonianza di una giovane donna: "Quando ho visto il manifesto dell'ISPA, ho subito pensato che quella potevo essere io! Mio marito ha problemi di alcol. E così mi sono decisa a cercare aiuto." I diretti interessati e chi vive accanto a loro soffrono a causa dell'alcol "Il successo riscontrato dalla nostra campagna ci fa molto piacere", afferma Michel Graf, direttore dell'ISPA. "Le reazioni dei diretti interessati dimostrano che molte persone, sia gli alcoldipendenti che chi vive accanto a loro, soffrono a causa dell'alcol." Per questo motivo, l'ISPA ha deciso di rilanciare la campagna anche quest'anno. I visi che compaiono sui manifesti, però, sono cambiati, così come sono diversi i rapporti che legano i diretti interessati a parenti e conoscenti. Il messaggio, tuttavia, rimane lo stesso: i problemi con l'alcol coinvolgono tutti, quindi parliamone! I manifesti saranno visibili nelle principali città svizzere questa settimana e la prossima, e poi di nuovo le ultime due settimane di agosto. Alla maggioranza delle persone riesce difficile ammettere di aver perso il controllo sul proprio consumo di bevande alcoliche. Chi ha un conoscente o un parente che ha problemi di alcol spesso esita ad affrontare l'argomento o crede di dover protegge il diretto interessato. Per sostenere queste persone, nell'ambito della campagna, l'ISPA mette a disposizione due prospetti: "Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti ", che contiene informazioni e consigli su come può comportarsi, nelle situazioni difficili, chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol. Il secondo prospetto dell'ISPA, "L'alcol è un problema?" si rivolge invece alle persone che vogliono riflettere criticamente sul proprio consumo alcolico. Per informazioni: Janine Messerli, portavoce dell'ISPA, tel. 021 321 29 74 e-mail: jmesserli@sfa-ispa.ch Questo comunicato per i media e i nuovi manifesti, che da oggi sono appesi nelle città svizzere, sono disponibili anche sul sito internet dell'ISPA: http://www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=142&IDcat7visible=1&langue=F

Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: