Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA - L'anno nuovo: una buona occasione per smettere di fumare

    Losanna (ots) - A chi ha deciso di smettere di fumare con l'anno nuovo conviene farsi consigliare il metodo più adatto alla sua situazione personale. L'offerta di sistemi per smettere di fumare, infatti, è molto ricca, e il momento è particolarmente indicato per tenere fede ai buoni propositi.

    Un terzo degli Svizzeri fuma e oltre la metà dei fumatori vorrebbe smettere. L'esperienza, però, dimostra che la dipendenza dalla nicotina e la forza dell'abitudine rendono difficile rinunciare al fumo in modo definitivo anche per i più determinati. Questo periodo, comunque, è particolarmente propizio per smettere di fumare: da qualche tempo, sui mezzi di trasporto pubblici vige infatti il divieto assoluto di fumare e lo stesso vale in molti edifici pubblici... con questi presupposti dovrebbe essere più facile mettere in pratica i buoni propositi per l'anno nuovo. In ogni caso, non mancano certo le proposte per aiutare a smettere: libri di autoaiuto, cerotti alla nicotina, gomme da masticare, farmaci, consulenze su internet, ipnosi, agopuntura, addirittura un sistema tramite SMS... chi decide di smettere ha veramente l'imbarazzo della scelta. Ma quali sono le strategie di maggior successo?

    È importante fare il punto della situazione

    Dal punto di vista scientifico, affinché il tentativo di smettere di fumare sia coronato da successo, tre condizioni sono necessario:

    - essere veramente motivati a smettere,

    - scegliere accuratamente il metodo adatto al proprio livello di dipendenza e alle proprie condizioni di salute,

    - prevedere delle misure di accompagnamento che comprendano anche la prevenzione delle ricadute.

    Molti fumatori cercano di smettere da soli, forti unicamente della propria determinazione e rifacendosi ai manuali di autoaiuto. In molti casi questo sistema dà buoni risultati, anche se spesso solo dopo diversi tentativi. Per questo motivo  è fondamentale la perseveranza. Dalle ricerche risulta che le possibilità di riuscita raddoppiano se chi ha deciso di smettere di fumare segue un programma strutturato.

    Stando alle analisi della letteratura del settore, tra i numerosi metodi per disassuefarsi dal fumo le strategie più efficaci sono tre: ricorrere ai surrogati della nicotina (gomme da masticare, cerotti, caramelle, spray nasali o nebulizzatori), ad un approccio psicoterapeutico (come la terapia comportamentale e cognitiva) o farsi prescrivere l'antidepressivo Bupropion LP, che influisce sui sintomi di astinenza, agendo sul sistema nervoso centrale.

    Stando alle ricerche, questi tre metodi hanno portato regolarmente a successi nettamente migliori di quelli ottenuti con altri sistemi. Occorre comunque precisare che non esistono soluzioni a prova di bomba, né cure miracolose che possano sostituire l'impegno individuale; spesso, combinando i vari approcci (consulenze più surrogati della nicotina) si ottengono i risultati migliori.

    Per smettere ci vuole tempo

    È comunque sempre meglio procedere ad una valutazione individuale per decidere quale sia il metodo migliore per ogni singola persona. Prima di smettere di fumare, conviene sempre preparasi a fondo e farsi consigliare da uno specialista. Si può, per esempio, rivolgersi alla Lega polmonare del proprio cantone, ai medici, ai farmacisti, o ai portali internet specializzati come www.letitbe.ch o www.stop-tabac.ch.

    Tra l'altro non bisogna farsi scoraggiare dai tentativi falliti di disassuefarsi al fumo. Molti non ce la fanno la prima volta, ci ricascano. Spesso ci vuole tempo per smettere, ma vale comunque la pena provare perché, a qualsiasi età, smettere di fumare aumenta l'aspettativa di vita e ne migliora la qualità.

    P.S.: Invece di faticare a smettere di fumare, è meglio non cominciare affatto. L'ISPA mette gratuitamente a disposizione di giovani e meno giovani moltissimo materiale informativo e preventivo sul tabagismo. Sul sito dell'ISPA trovate le seguenti pubblicazioni (in francese e tedesco):

    - l'opuscolo informativo "Tabacco" per gli adolescenti (www.sfa-ispa.ch/DocUpload/flyer_Tabac_D.pdf in tedesco e www.sfa-ispa.ch/DocUpload/flyer_Tabac_F.pdf in francese);

    - l'opuscolo Infodroghe  "Tabacco" per gli adulti: (www.sfa-ispa.ch/DocUpload/di_Tabak_D.pdf in tedesco e www.sfa-ispa.ch/DocUpload/id_Tabac_F.pdf in francese);

    - la guida per i genitori: "Fumo - parlarne con gli adolescenti" (www.sfa-ispa.ch/DocUpload/rauchen_eltern.pdf in tedesco e www.sfa-ispa.ch/DocUpload/tabac_parents.pdf in francese).

    Questo comunicato per i media è disponibile anche sul sito internet dell'ISPA: http://www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=142&IDarticle=1230&IDcat7vis ible=1&langue=F

ots Originaltext: SFA/ISPA
Internet: www.presseportal.ch

Conttatto:
Janine Messerli
Tel.      +41/21/321'29'74
e-mail: jmesserli@sfa-ispa.ch



Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: