Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

ISPA-SNN: L'alcol è una fonte sottovalutata di calorie

Losanna (ots) - Chi desidera ritrovare la linea prima dell'inizio della stagione balneare, raggiungerà più rapidamente il suo scopo se riduce il consumo di bevande alcoliche: l'alcol, infatti, contiene molte calorie, rallenta lo smaltimento dei grassi nell'organismo, influenza il metabolismo e può quindi ostacolare il processo di dimagrimento. I vari aspetti del tema "Alcol e alimentazione" verranno trattati durante una congresso scientifico su scala nazionale, che si terrà a Berna il 15 giugno 2005. Le bevande alcoliche sono una componente fissa dell'alimentazione di gran parte della popolazione svizzera: circa l'80 per cento delle persone tra i 15 e i 74 anni bevono alcol; nel 2003, il consumo medio pro capite in Svizzera è stato di 41 litri di vino, 58 di birra e 4 di superalcolici. L'alcol apporta parecchie calorie all'organismo e influenza negativamente il metabolismo, rallenta lo smaltimento dei grassi e può quindi ostacolare la perdita del peso in eccesso. Bevendo, ad esempio, due birre o tre bicchieri di vino rosso, si assumono altrettante calorie (circa 250 kcal) che mangiando una barretta di cioccolato. Un alcopop da 3 dl apporta all'organismo circa 180 kcal. Il vino, lo spumante, gli alcopop e tutti i superalcolici contengono nettamente più calorie delle bevande gassate e zuccherate. Per questo motivo, l'alcol è una fonte di calorie spesso sottovalutata. Pancione da birra e maniglie dell'amore Oltre a contenere molte calorie, l'alcol influenza anche il metabolismo: siccome non può venir accumulato nell'organismo, l'alcol viene smaltito immediatamente. Di conseguenza, i grassi possono venir bruciati solo in un secondo tempo: dopo un consumo moderato di alcol, per diverse ore lo smaltimento dei grassi nell'organismo si riduce di un terzo. Chi innaffia un pasto abbondante con vino o birra, contribuisce a far restare più a lungo nell'organismo (o meglio, a far accumulare sui fianchi e sulla pancia) parecchi grassi contenuti negli alimenti. Chi desidera perdere peso o tende ad ingrassare dovrebbe quindi astenersi dal consumare alcol, optando piuttosto per succhi non zuccherati o acqua minerale. Va comunque ricordato che il movimento fisico e un'alimentazione equilibrata sono i fattori più determinanti per il nostro peso. Congresso scientifico del 15 giugno Nell'ambito del congresso scientifico su scala nazionale denominato "Alcol e alimentazione", che si terrà il 15 giugno a Berna, il tema verrà discusso nel dettaglio da diverse prospettive. Al congresso, organizzato dall'Ufficio federale della sanità pubblica, dalla Società svizzera di nutrizione e dall'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcolismo e altre tossicomanie, parteciperanno scienziati, esperti della prevenzione e del settore nutrizionistico, che discuteranno dei rischi e degli effetti positivi del consumo di alcol. Si avrà modo di analizzare, ad esempio, fino a che punto i fattori genetici influenzino il metabolismo dell'alcol, quando l'alcol sbilanci l'equilibrio alimentare e quale sia il ruolo dell'alcol nel settore gastronomico. Il programma dettagliato del congresso e il modulo d'iscrizione sono disponibili al seguente sito internet: http://www.sfa-ispa.ch/AgendaUpload/15juin.pdf I rappresentanti dei media sono cordialmente invitati al congresso. Sarà nostra premura metterli in contatto con i vari relatori. ots Originaltext: SFA/ISPA Internet: www.presseportal.ch/fr Contatto: Janine Messerli Addetta stampa ISPA Tel. +41/(0)21/321'29'74 E-Mail: jmesserli@sfa-ispa.ch Pascale Mühlemann Soc. svizzera di nutrizione Tel. +41/(0)31/385'00'03 E-Mail: p.muehlemann@sge-ssn.ch Questo Comunicato per i media è disponibile anche sul sito internet dell'ISPA: http://www.sfa-ispa.ch/index.php?IDtheme=142&IDarticle=1149&IDcat7vis ible=1&langue=F

Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: