Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Prevenzione: il consiglio ISPA del mese: Contro la canicola estiva: bere molto, ma niente alcolici

    Losanna (ots) - Senza un apporto sufficiente di liquidi, le temperature estive fanno calare rapidamente prestazioni, concentrazione e resistenza. Chi crede di poter spegnere la sete con le bevande alcoliche si sbaglia: bere alcol fa aumentare il tasso di alcolemia e di conseguenza riduce ulteriormente le prestazioni. La vera risposta alla canicola estiva è bere fino a due litri di acqua minerale al giorno, pura o mischiata a succhi di frutta e verdura. È questo il consiglio dell'Istituto svizzero per la prevenzione dell'alcol e altre tossicomanie (ISPA) di Losanna.

    Quando la colonnina del mercurio sale, l'abituale litro e mezzo che si dovrebbe bere ogni giorno, per completare l'apporto di liquidi contenuti nei cibi, non basta a coprire il nostro fabbisogno di liquidi. Anche se non si svolgono attività che fanno sudare, bisognerebbe bere almeno mezzo litro in più del solito. È questo il consiglio dell'Istituto svizzero di prevenzione dell'alcol e altre tossicomanie (ISPA) di Losanna, d'accordo con i medici nutrizionisti. Se poi si praticano attività sportive o fisiche in generale, il corpo necessita di un apporto ancora maggiore di liquidi. Chi non beve a sufficienza quando fa molto caldo corre il rischio di veder rapidamente calare le sue prestazioni, la sua capacità di concentrazione e la sua resistenza.

    Bevande giuste al momento giusto

    Tuttavia, non basta bere a sufficienza sull'arco della giornata, è importante anche scegliere le bevande giuste. Cercare di placare la sete ricorrendo alle bevande alcoliche, per esempio, sarebbe come cercare di cacciare un diavolo con un altro! L'alcol, infatti, riduce le capacità, già compromesse dalla mancanza di liquidi, che andrebbero invece ristabilite con un adeguato apporto idrico. Le bevande più indicate sono l'acqua minerale o i cocktail analcolici di acqua e succhi di frutta o verdura. Le bevande ad alto contenuto di caffeina o di zucchero, invece, spengono la sete per un periodo più limitato di tempo e non ristabiliscono altrettanto bene l'equilibrio dei liquidi nel nostro corpo. Anche i tanto pubblicizzati «energy drink», ossia le bevande ad alto contenuto vitaminico, non sono adatti a placare la sete, anzi, in caso di consumo elevato, possono causare un sopradosaggio vitaminico, che potrebbe rivelarsi dannoso per la salute.

ots Originaltext: ISPA
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
ISPA Losanna
Segretariato prevenzione e informazioni, tel. +41 21 321 29 76



Plus de communiques: Sucht Schweiz / Addiction Suisse / Dipendenze Svizzera

Ces informations peuvent également vous intéresser: