Groupe Mutuel

Forum sul tema medicina e economia - matrimonio di convenienza?

Medici e assicuratori: per un partenariato e una condivisione della responsabilità

    Martigny/Montreux (ots) - Per garantire la qualità delle cure e contenere meglio i costi è importante una stretta collaborazione tra i diversi partner del sistema sanitario. Convinti della necessità di questo dialogo, il Groupe Mutuel e la Société médicale de Suisse romande hanno organizzato a Montreux un forum sul tema medicina e economia -  matrimonio di convenienza? (titolo originale "Médecine et économie: mariage de raison?"). Più di 300 medici e professionisti del mondo della sanità e dell'economia hanno esposto le loro idee su una nuova maniera di collaborare tra i prestatori di cure e gli assicuratori, nell'ottica di condividere le responsabilità.

    Questo forum è una prima assoluta nel mondo della sanità nella Svizzera romanda. Mai, in effetti, un assicuratore malattia e una società medica avevano organizzato insieme una tale manifestazione. È segno che si vuole metter fine alla guerra di trincea che ha per troppo tempo segnato le relazioni tra i medici e gli assicuratori. La gravità dei problemi ai quali deve far fronte il sistema sanitario svizzero esige soluzioni concordate, hanno sottolineato Pierre-Marcel Revaz, Direttore generale del Groupe Mutuel e Philippe Freiburghaus, Presidente della Société médicale de Suisse romande (SMSR), in apertura del forum.

    Il contesto economico

    I costi del sistema sanitario continuano a crescere di pari passo con il progresso tecnico e scientifico. Gli economisti sostengono che dall'attuale 12% del PIL,  le spese sanitarie potrebbero salire a 20-30% entro il 2050. Secondo l'OCSE, questo aumento è in parte dovuto all'evoluzione della domanda (invecchiamento della popolazione, esigenze rispetto alle cure), ma è soprattutto da imputare a fattori legati all'offerta di cure molto abbondante e alla distorsione nella formazione dei prezzi. Tale constatazione mostra l'importanza del tema di questo forum centrato sulla relazione tra medici ed economia.

    Il corpo medico esercita la propria attività in un ambiente economico e sociale dal quale non può prescindere. L'assicuratore malattia, dal canto suo, considera essenzialmente gli aspetti finanziari della pratica medica. Questi due protagonisti devono andare oltre la loro visione dualista per lavorare insieme alla realizzazione di nuovi sistemi di organizzazione e di gestione delle cure.

    Nuovi partenariati

    Se è importante che l'assicuratore assuma con efficacia il proprio ruolo di ripartizione finanziaria tra gli assicurati malati e quelli in buona salute, deve anche impegnarsi più attivamente nella gestione delle cure. In futuro, bisognerà sviluppare "strategie innovative d'assicurazione malattia, fondate sulla negoziazione di contratti di prestazioni il cui rischio è condiviso tra i fornitori di cure e chi paga", suggerisce Eduard Portella, medico, consulente e professore all'università di Barcellona. Nel suo intervento, questo specialista del management della sanità ha sostenuto l'idea di un nuovo partenariato che privilegia gli approcci di Managed care ed integra responsabilità medica e finanziaria. Oggi, la catena delle cure si è spezzata, visto che ognuno lavora per conto proprio, e ciò comporta perdite in termini di efficacia. L'assicuratore è dunque chiamato a coordinare i diversi interventi per meglio sfruttare il potenziale del sistema. Bisogna anche introdurre degli sproni che agevolino le riforme in direzione di una migliore efficienza.

    Il Groupe Mutuel ha già aperto una strada in questa direzione, proponendo al mondo medico un'iniziativa al contempo originale e ambiziosa. Il progetto "Medici Partner", al quale hanno aderito medici di tutti i cantoni della Svizzera romanda e di Berna, crea una piattaforma di scambio tra medici e assicuratori, i quali fissano insieme gli obiettivi per ottimizzare l'assistenza medica.

    Bilancio promettente

    Il primo bilancio del progetto "Medici Partner" è promettente; ha permesso di modificare alcune pratiche e d'integrare le esperienze positive realizzate nei circoli di qualità. "Spero che questo partenariato, oggi innovativo, conduca  progressivamente i medici e gli assicuratori a rispettare le loro reciproche mansioni e a sviluppare uno spirito di lealtà, nella loro necessaria collaborazione", ritiene il Dr. Philippe Freiburghaus. Questa condivisione delle responsabilità tra assicuratori e professionisti del mondo sanitario permetterà di migliorare la situazione tanto sul piano dell'efficacia che su quello dei costi.

ots Originaltext: Groupe Mutuel
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
Groupe Mutuel
Sig. Yves Seydoux
Membro di Direzione
Tel.      +41/79/693'25'64
E-mail: yseydoux@groupemutuel.ch

Société médicale de Suisse romande
Dr. Philippe Freiburghaus
Presidente della SMSR
Tel.      +41/79/425'45'32
E-mail: philfreib@net2000.ch



Plus de communiques: Groupe Mutuel

Ces informations peuvent également vous intéresser: