Groupe Mutuel

Premi dell'assicurazione malattia per il 2005: Gli assicuratori membri del Groupe Mutuel annunciano un aumento medio di 1,5%

    Martigny (ots) - Gli assicuratori malattia membri del Groupe Mutuel, che contano quasi 700'000 assicurati in tutta la Svizzera, annunciano per il 2005 un aumento globale di 1,5 % del volume dei premi, per l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Per moderare l'evoluzione dei premi, saranno investiti 100 milioni di franchi di fondi propri.

    Per il 2005, gli assicuratori membri del Groupe Mutuel annunciano un aumento globale di 1,5 % del volume dei premi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie. Si tratta di un adattamento molto moderato, sia rispetto all'evoluzione dei costi della salute che rispetto alla concorrenza. In effetti, molti assicuratori hanno già annunciato aumenti del 5 - 6%.

    Investiti 100 milioni per i premi del 2005

    Nel 2003, le casse malattia membri del Groupe Mutuel hanno ottenuto eccellenti risultati, tanto a livello di sviluppo quanto a livello di risultati economici. Oggi, l'ottima salute finanziaria permette loro di mitigare l'effetto dell'evoluzione dei costi sui premi del 2005. Più di 100 milioni di franchi di riserve saranno investiti per contenere l'aumento dei premi delle società membri del Groupe Mutuel, pur mantenendo un tasso di fondi propri superiore al minimo legale del 15%.

    Nel settore delle assicurazioni complementari, i premi rimarranno inalterati, salvo qualche rara eccezione e in caso di cambiamento di classe d'età.

    Nel 2004, il contesto che determina l'evoluzione dei costi non ha subito variazioni. Nell'immediato futuro, non è previsto alcun evento particolare che possa aver un effetto moderatore significativo su questa evoluzione. Nel 2003, l'aumento medio dei costi a carico dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie è stato di 4,6% e le previsioni per il 2004 e il 2005 oscillano tra il 4 e il 6%. In nessun campo, che siano le prestazioni, i ricoveri, i medicinali, le visite mediche, si è ancora potuto prendere provvedimenti che potrebbero avere a breve termine significative ripercussioni. Bisogna dunque aspettare che la progressione dei costi continui la sua evoluzione.

    Diversi fattori influenzano il premio di ogni singolo individuo

    È importante sottolineare che l'aumento del volume dei premi di 1,5% è solo una media e, per ogni individuo, gli adattamenti dei premi potranno essere molto diversi, siano essi al rialzo o al ribasso. Svariati fattori devono, infatti, essere presi in considerazione nei casi specifici, come ad esempio: il cantone, la regione, l'età dell'assicurato e la franchigia. Per quanto riguarda quest'ultimo fattore, per esempio, le nuove disposizioni legali in materia di franchigia a opzione avranno un notevole impatto.

    A partire dal 1° gennaio prossimo, per gli adulti, per esempio, le franchigie di fr. 400.-, fr. 600.- e fr. 1'200.- saranno abolite. Salvo richiesta specifica da parte dell'assicurato di una particolare franchigia, quella di fr. 400.- passerà automaticamente a fr. 500.-. Ciò avrà un effetto moderatore sull'evoluzione del premio del 2005. Al contrario, si avrà un effetto opposto, e quindi un notevole aumento del premio, in caso di passaggio da una franchigia di fr. 600.- a una di fr. 500.-. Lo stesso vale per il passaggio da una franchigia di fr. 1'200.- ad una di fr. 1'000.-. Gli assicurati delle casse malattia membri del Groupe Mutuel saranno informati personalmente e dettagliatamente sulle diverse franchigie a loro disposizione e sulle ripercussioni che la loro decisione avrà sui premi del 2005.

    Le nuove tariffe del 2005 saranno sottoposte all'approvazione dell'UFSP il prossimo 31 luglio. Nel mese di agosto, saremo in grado di fornirvi ulteriori precisioni e ulteriori dettagli su tutte le casse malattia membri del Groupe Mutuel.

ots Originaltext: Group Mutuel
Internet: www.newsaktuell.ch/f

Contatto:
André Grandjean
Membro della Direzione aziendale
Tel.      +41/58/758'32'00
E-Mail: agrandjean@groupemutuel.ch



Plus de communiques: Groupe Mutuel

Ces informations peuvent également vous intéresser: