Migros-Genossenschafts-Bund

Gli acquisti all'estero raggiungono un volume di circa 9 milioni di franchi

Zürich (ots) - I consumatori svizzeri spendono 8,9 miliardi di franchi in acquisti all'estero, principalmente per generi alimentari, articoli per l'igiene personale e abbigliamento.

Gli acquisti degli svizzeri all'estero sono un tema ultimamente molto discusso. Il rafforzamento del franco svizzero e il dibattito sui prezzi elevati in Svizzera hanno spinto sempre più consumatori a fare acquisti nei paesi confinanti. Finora mancavano tuttavia dati affidabili sulle cifre spese effettivamente, e ci si è basati su stime sempre diverse.

Allo scopo di avere finalmente cifre concrete relative alla questione, la Comunità d'interessi Commercio al Dettaglio Svizzera (CI CDS) con i suoi soci Migros, Coop, Manor, Denner, Valora e Charles Vögele ha incaricato l'Istituto per gli Studi di mercato CfK di eseguire un sondaggio online rappresentativo.

Per lo studio si è operata una differenza tra gli acquisti mirati all'estero e quelli "spontanei", ad esempio in vacanza o durante i viaggi di lavoro.

I risultati sono molto interessanti:

. ben 4,5 miliardi di franchi nel 2012 sono stati spesi in maniera mirata per articoli Food e Non Food all'estero. Se a questi si aggiungono i 600 milioni di franchi spesi negli shop online stranieri, si ottiene un totale di 5,1 miliardi di franchi per gli acquisti mirati nei paesi immediatamente confinanti, che corrisponde a circa il 5 percento dell'intero fatturato al dettaglio svizzero.

. 8,9 miliardi di franchi spesi in acquisti all'estero risultano poi se si considerano anche le spese fatte in maniera "spontanea" durante le vacanze e i viaggi di lavoro, che ammontano a 3,8 miliardi di franchi.

. Il settore in cui gli svizzeri spendono maggiormente all'estero, per un totale di 3 miliardi (che corrisponde al 36%), è quello di generi alimentari e articoli per l'igiene personale, seguiti da abbigliamento e scarpe (2,6 miliardi) e arredamento (660 milioni).

. Ad acquistare di più all'estero sono i ticinesi: il 41% fa acquisti una o più volte al mese in Italia o in altri paesi, il 31% nelle altre regioni confinanti, e non soltanto per i prezzi più bassi, ma anche per gli orari di apertura più comodi e per la maggiore scelta di prodotti.

Per il presente studio sono state applicate le seguenti definizioni:

Acquisti oltrefrontiera

. Merci quali generi alimentari, abbigliamento, calzature, articoli sportivi, prodotti per la cura del corpo/per igiene personale, elettronica, libri, medicamenti, casalinghi, prodotti per casa e giardino, arredamento ecc.

Non sono compresi:

. Servizi di ogni tipo, acquisti di automobili, acquisti da parte aziende commerciali o gastronomiche

. Spese nei ristoranti

Differenze di acquisti oltrefrontiera:

. Acquisti mirati nei paesi immediatamente confinanti Recarsi all'estero appositamente per fare la spesa (acquisti in primo piano)

. Vacanze / in visita / all'estero per affari / gite Acquisti in occasione di vacanze / visite / viaggi all'estero per affari / gite

. Shop online esteri

I prodotti vengono acquistati online e la merce viene spedita dall'estero in Svizzera. Se la merce è stata inviata dalla Svizzera non si tratta di uno shop online estero..

Il primo studio completo sul turismo degli acquisti mostra che il fenomeno ha acquistato dimensioni significative per l'economia e che il commercio al dettaglio Svizzero è chiamato a continuare a migliorare la qualità dei suoi prodotti e servizi e a perseguire un'interessante politica dei prezzi.

La presentazione con le cifre dettagliate è disponibile su

www.gfk.ch

www.detailhandel-schweiz.ch

www.igdhs.ch

5 aprile 2013

GfK Switzerland SA (Hergiswil/NW) è considerato dalle statistiche di categoria dell'asms il maggiore Istituto per le ricerche di mercato in Svizzera e svolge indagini di mercato in ogni settore. Dal 1999 GfK Switzerland fa parte del gruppo internazionale GfK con sede principale a Norimberga. Con uffici in oltre 100 paesi, GfK è tra i maggiori istituti per le ricerche di mercato al mondo.

Contatto:

Thomas Hochreutener
Direktor Handel
Consumer Choices
GfK Switzerland
Obermattweg 6
CH-6052 Hergiswil
Switzerland

T +41 41 632 9364
thomas.hochreutener@gfk.com
www.detailhandel-schweiz.ch
www.gfk.ch



Plus de communiques: Migros-Genossenschafts-Bund

Ces informations peuvent également vous intéresser: